mercoledì,Settembre 22 2021

Pizzo, polemica sulle pensiline bioclimatiche. Il M5S: «Meglio i dehors»

Il movimento chiarisce la sua posizione e, a margine dell’incontro con i commissari e i commercianti, chiede che s’installino «strutture meno invasive»

Pizzo, polemica sulle pensiline bioclimatiche. Il M5S: «Meglio i dehors»
Il progetto proposto dal M5S

Il Movimento cinque stelle di Pizzo interviene in merito alle polemiche sorte in merito all’installazione delle cosiddette “pensiline bioclimatiche” all’esterno dei bar e delle gelaterie del caratteristico centro costiero. Sul punto si è tenuto, nei giorni scorsi e su iniziativa della triade commissariale, un confronto con i titolari degli esercizi commerciali di piazza della Repubblica.

E proprio su quel confronto, gli attivisti cinquestelle «ritengono doveroso effettuare alcune precisazioni. In primis, occorre evidenziare che il Movimento, con tutte le sue forze, ha contestato pubblicamente il progetto di installazione delle pensiline bioclimatiche. Il clima di tensione venutosi a creare nel corso dell’assemblea comunale, ha posto la nostra portavoce, nell’impossibilità di poter esprimere in toto le criticità legate al progetto in quanto si comprometterebbe il prestigio ed il decoro della nostra “amata” piazza, da sempre oggetto di attrattiva turistica».

Per i pentastellati, «nella piena consapevolezza che il periodo di pandemia che stiamo vivendo ha messo a dura prova l’economia del paese e di conseguenza ha generato problemi di natura occupazionale ed economica», l’alternativa è «l’installazione di dehors decorativi in sostituzione alle pensiline con regole rigide sugli arredi, ombrelloni e distanze tra gli esercizi commerciali. Ciò consentirebbe che, con i dovuti accorgimenti, si possa offrire un adeguato servizio anche nei periodi invernali senza intervenire con opere definitive che deturpino le caratteristiche architettoniche di piazza della Repubblica».

Ancora, si fa presente che «nel corso dell’assemblea, il M5S è stato accusato di aver provveduto ad una raccolta firme illegittima e poco chiara; corre l’obbligo di evidenziare che trattasi di petizione in cui i cittadini chiedono espressamente che “non venga consentita la realizzazione delle pensiline bioclimatiche o altri volumi chiusi sul suolo pubblico in Piazza della Repubblica e nelle vie limitrofe del centro storico” ebbene, in un arco temporale piuttosto ristretto, sono state raccolte ben 200 firme e sarà nostra cura porle all’attenzione dei commissari provvedendo al deposito in Comune, nei prossimi giorni».

Tra l’altro, concludono i 5S, «a seguito della pubblicazione sui social della simulazione grafica su come dovrebbe essere la piazza, emerge come la quasi totalità della cittadinanza non sia a favore di tale progetto intervenendo anche in maniera dura ed incisiva. Tale circostanza non può essere tralasciata e proprio in contesto democratico come il nostro, l’Amministrazione comunale non può non tenerne conto. L’auspicio del M5S Pizzo, in un contemperamento di interessi a tutt’oggi divergenti, è che si possa procedere all’installazione di strutture meno invasive perché piazza della Repubblica è un bene comune da preservare per le sue bellezze naturali ed il fine primario dovrebbe essere garantire e tutelare ad ogni costo il decoro della stessa».

top