Congresso regionale del Pd, Censore si candida alla segreteria

L’ex deputato di Serra San Bruno si dice pronto alla sfida per «portare nel cuore del dibattito un pezzo importante di partito e di Calabria»

L’ex deputato di Serra San Bruno si dice pronto alla sfida per «portare nel cuore del dibattito un pezzo importante di partito e di Calabria»

Informazione pubblicitaria
Bruno Censore (Pd)
Informazione pubblicitaria

Non intende ritirarsi nella sfera privata e neppure rassegnarsi ad una tranquilla vita da insegnante di provincia. Bruno Censore dalla politica non riesce proprio a stare lontano. L’ex deputato del Partito democratico, non riconfermato in Parlamento nelle ultime elezioni del 4 marzo che hanno spazzato via una parte consistente del consenso accumulato negli anni dal partito di Renzi, vuole ancora dire la sua. Ritiene di poterlo fare, afferma, soprattutto in virtù delle sollecitazioni che gli provengono dal territorio, dai tanti sostenitori che, pur nel generale quadro di disfatta che ha colpito il Pd, lo hanno premiato con un significativo consenso nel collegio uninominale Vibo-Soverato, dove ha raggiunto il 25%, comunque insufficiente per ottenere il seggio a Montecitorio. Il richiamo della politica è forte, però, e Brunello non si tira indietro, annunciando, dalle colonne de Il Quotidiano del Sud, di volersi candidare al prossimo congresso regionale del partito, in programma il 23 giugno, e dunque scendere in campo per raccogliere il testimone di Ernesto Magorno, che ha gettato la spugna all’indomani della “batosta” (come la definisce lo stesso Censore) da rieletto in Parlamento. Il politico serrese si dice pronto ad affrontare una sfida che auspica si traduca in «un congresso vero, con regole statutarie e primarie aperte» caratterizzato da «una discussione ampia e senza rete che guardi ai bisogni dei territori». Brunello ci sarà, come aggiunge, per «rappresentare bisogni e temi che provengono dal territorio e portare nel cuore del dibattito un pezzo importante di partito e di Calabria». La sfida dunque è lanciata, l’esito tutto da scrivere.

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHE:

Dai banchi del Parlamento ai banchi di scuola, Censore torna a fare il prof (VIDEO)

Rimpasto di Giunta, Oliverio chiude a consiglieri e “ripescati”: niente da fare per Censore (VIDEO)

Politiche 2018 | Wanda Ferro fa man bassa nel Vibonese, Bruno Censore sconfitto anche nella sua Serra