Carattere

Il candidato sconfitto Natino Giordano assicura: «Saremo al nostro posto per fare opposizione vigile». Annunciata la costituzione di un’associazione e la volontà di partecipare alle elezioni provinciali e regionali

Il Comune di Mileto
Politica

All’indomani delle elezioni che hanno designato Rosetta Mazzeo nuovo sindaco di Mileto, arrivano le dichiarazioni dell’antagonista Fortunato Salvatore Giordano e del suo gruppo “Città futura”, riunitosi con gli altri futuri esponenti d’opposizione Concettina Valente, Maria Grazia Giordano e Domenico Pontoriero nella sede elettorale di corso Umberto I. Dall’incontro è emersa la volontà di non disperdere il patrimonio di consensi acquisito in questa tornata elettorale, «costituito da gente libera che avrebbe voluto il vero cambiamento, ma che, per ragione della mancanza di pochi numeri e di alcune circostanze che verranno esaminate in seguito, non potrà essere attuato in questa consiliatura», e la convinzione della bontà di progetto politico-amministrativo «ispirato unicamente a dare un contributo alla crescita del territorio». Da qui l’annuncio dell’apertura, tra pochi giorni, di una nuova sede «che sarà trasformata in associazione politica, con il chiaro intento di dare un supporto al gruppo consiliare di minoranza e di elaborare azioni incisive per il territorio. Il nostro gruppo farà opposizione - chiarisce Natino Giordano - e, a scanso di equivoci, non ha alcuna volontà di rimettere il mandato. Questa volta saremo ossequiosi al mandato ricevuto dagli elettori e faremo opposizione intransigente e senza sconti, come sempre. Vigileremo sul perseguimento dell’interesse collettivo e sul funzionamento degli uffici e dei servizi comunali. Nel caso in cui si affronteranno problematiche di interesse generale, verranno valutate le proposte provenienti dalla maggioranza e chiaramente di volta in volta verrà adottato eventualmente un atteggiamento di collaborazione. Ma certamente saremo vigili affinché vi sia la massima legalità e trasparenza, tenendo contatti vivi con l’elettorato e con i cittadini». 

“Città Futura”, fa inoltre sapere che l’attività politico-amministrativa fungerà da lancio di ulteriori proposte elettorali, «con particolare riferimento alle prossime elezioni provinciali e regionali alle quali il gruppo intende partecipare direttamente». E che, dunque: «Non finisce qui! Capiamo il vero significato dei tanti suffragi e la fiducia della nostra gente - rassicura - e faremo sentire la nostra voce. Controlleremo e vigileremo affinché i tentativi di alcuni gruppuscoli, privi di alcuna coerenza, che intendono la politica come interesse di parte, vengano respinti. Inoltre - conclude - incontreremo tutti i gruppi e le persone che vogliono il bene comune, per realizzare insieme quello che è il progetto Mileto, tutti uniti per un solo obiettivo, la rinascita del nostro territorio e in tal senso, se arriveranno proposte dalla maggioranza, alla quale auguriamo buon lavoro, sapremo valutarle e apprezzarle».

LEGGI ANCHE:

Mileto, al via l’era Mazzeo: «Massimo impegno per il rilancio della comunità»

Comunali a Mileto, Rosetta Mazzeo primo sindaco donna: ecco il nuovo Consiglio

Amministrative 2018, ecco i sindaci eletti nei sei comuni vibonesi al voto