Clamoroso a Mileto, il sindaco Mazzeo si è dimesso a due mesi dall’elezione

Alla base della decisione del primo cittadino vi sarebbero “motivi di salute”. L’infermiera professionale non avrebbe retto il peso delle responsabilità del ruolo  

Alla base della decisione del primo cittadino vi sarebbero “motivi di salute”. L’infermiera professionale non avrebbe retto il peso delle responsabilità del ruolo  

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

La notizia ha del clamoroso. A poche settimane dalla sua elezione il sindaco di Mileto Rosetta Mazzeo ha rassegnato le sue dimissioni. La lettera con cui si annuncia il passo indietro è stata consegnata personalmente dalla Mazzeo pochi minuti fa al segretario generale Marina Petrolo e quindi regolarmente protocollata. Alla base della clamorosa decisione del sindaco di Mileto, vi sarebbe il peso delle enormi responsabilità e difficoltà che una volta insediatosi a Palazzo dei normanni si sarebbe trovata ad affrontare. Problematiche che l’avrebbero sin dalle prime ore della sua elezione sfiancata nel fisico e nel morale. A questo punto il sindaco ha 20 giorni di tempo per ritirare le sue dimissioni. Decorso inutilmente tale termine, per il Comune si aprirebbero le porte dell’ennesimo commissariamento che traghetterà l’Ente a nuove elezioni.  

Informazione pubblicitaria