domenica,Luglio 25 2021

Nasce “CaLab 5.0”, progetto sulle orme del Partito Popolare Europeo

L’idea è di creare uno spazio adeguato di formazione, nella prospettiva di riuscire un giorno a rendere la Calabria un laboratorio politico di successo

Nasce “CaLab 5.0”, progetto sulle orme del Partito Popolare Europeo

Un laboratorio politico sulle orme del più grande Partito presente sulla scena europea, il Partito Popolare Europeo. Uno spazio dedicato alla formazione politica che funga da contenitore di idee, da officina dell’innovazione e da generatore di ottimismo ed entusiasmo. Parte da questi presupposti “CaLab 5.0”, il progetto nato spontaneamente da un gruppo di giovanivibonesi, e non solo, «che non vogliono rassegnarsi alla mediocrità e alla staticità ed intendono alzare lo sguardo oltre i confini, partendo dall’amore viscerale per la propria Terra ma guardando senza paraocchi all’Europa». Un’idea che – così come sostengono i promotori dell’iniziativa – ha già riscontrato l’adesione di giovani professionisti, studenti, amministratori locali e mira a raggiungere «tutti i giovani calabresi che intendono avvicinarsi alla discussione politica senza pregiudizi». L’obiettivo dichiarato è «di riuscire ad elaborare programmi di sviluppo relativi principalmente a 5 temi: lavoro e occupazione giovanile; sanità e diritto alla salute; formazione e ricerca; meritocrazia; ambiente e sviluppo sostenibile. Abbiamo dalla nostra parte la consapevolezza e la voglia di riprendere a studiare e progettare –proseguono – in particolar modo in un momento storico in cui ci troviamo dinnanzi ad un’occasione dalla portata epocale: il Next Generation EU». [Continua in basso]

Per aderire a “CaLab 5.0” non ci sarà bisogno di nessuna iscrizione, nella consapevolezza che la forza dei numeri si dovrà dimostrare «con la quantità di idee e proposte elaborate e non di tessere sottoscritte» e riuscendo a porsi non come «detentori di ogni giusta risposta» ma, piuttosto, «con l’idea critica di porre nuove domande». A tal fine verranno organizzati confronti periodici e laboratori di formazione «che troveranno la loro sintesi in un unico grande evento dalla cadenza annuale, in cui si avrà modo di presentare le proposte di legge, le idee di riforma e i mille altri spunti su cui si è lavorato durante l’anno». Il modello formativo sarà di tipo partecipativo, «si passerà dai momenti d’aula in cui si vedrà una presenza politica ed una presenza tecnica per consolidare strumenti di analisi e conoscenza sino ad arrivare a momenti in cui verranno sviluppati riflessioni e confronti». All’orizzonte, la prospettiva «di riuscire un giorno a rendere la Calabria un laboratorio di politiche di successo». I fondatori di “CaLab 5.0” son già al lavoro per realizzare un primo tavolo di discussione sul tema «della disoccupazione giovanile e delle opportunità che il mercato del lavoro offre, alla luce degli inevitabili cambiamenti legati all’emergenza Covid-19». Un punto da cui partire «per coinvolgere il mondo delle istituzioni, delle imprese, della politica e dell’associazionismo». Adesioni e/o proposte potranno essere indirizzate all’indirizzo email info@calab5punto0.it o attraverso i canali social ufficiali (Facebook, Instagram e LinkedIn).

top