Ionadi: la Giunta approva progetti per cinque milioni di euro

Le opere se finanziate consentirebbero un salto di qualità all’intero territorio comunale, dal centro alle frazioni 

Le opere se finanziate consentirebbero un salto di qualità all’intero territorio comunale, dal centro alle frazioni 

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Sono cinque i progetti approvati nelle scorse ore dalla giunta comunale di Ionadi, per un valore complessivo di cinque milioni di euro. Iniziative ambiziose che, qualora venissero finanziate dagli enti pubblici preposti, consentirebbero di migliorare non poco l’assetto territoriale. A darne notizia sono il sindaco Antonio Arena e l’assessore ai Lavori pubblici Gabriele Prestia i quali, dopo aver ringraziato il responsabile dell’Ufficio tecnico Francesco Labella e i dipendenti comunali “per l’enorme mole di lavoro che stanno portando avanti”, entrano nello specifico dei progetti appena licenziati. La prima iniziativa riguarda la messa in sicurezza della scuola media della frazione Nao. In questo caso sono previste la verifica della vulnerabilità sismica e l’eventuale adeguamento alle normative vigenti, l’adeguamento degli elementi strutturali, l’abbattimento delle barriere architettoniche e il miglioramento energetico dell’edificio.  Il secondo progetto attiene, invece, alla messa in sicurezza, alla regimentazione idraulica e all’adeguamento del tracciato stradale “Fontana Rosa-Pantano” della frazione Vena, tra l’altro già avviato e in attesa di essere portato a termine con nuovi fondi. Una volta completato, garantirebbe il corretto deflusso delle acque, anche in occasione di eventi meteorologici straordinari, e il ripristino della strada che, attraversando il comune di Ionadi, congiunge il bivio di San Costantino Calabro alla periferia di Vibo Valentia. Gli altri tre progetti, appena licenziati, puntano alla riqualificazione delle vie del centro storico di Ionadi e dell’anfiteatro di Nao, alla riqualificazione e al recupero ambientale di Viale della Pace e di località Contura, già oggetto di diverse bonifiche nell’ultimo anno, e al recupero di beni confiscati, da utilizzare come Centro per donne vittime della violenza “Questo non è amore”. “L’intera amministrazione – affermano, al riguardo, il sindaco Arena e l’assessore Prestia – ha deciso di puntare su progetti di visione strategica, finalizzati a reperire i finanziamenti necessari per poter dare un forte impulso di sviluppo sotto l’aspetto urbanistico, territoriale e ambientale, senza dimenticare la bellezza del centro storico. In parallelo a tali iniziative, stiamo predisponendo anche il presente, portando avanti i lavori di completamento del palazzo municipale di Piazza Italia, procedendo a breve all’approvazione del progetto definitivo ed esecutivo per l’ampliamento del cimitero comunale, all’ingegnerizzazione della rete idrica comunale, con l’individuazione di falle nel sistema e alla tanto attesa realizzazione della rete gas metano a Vena di Ionadi”.   LEGGI ANCHE: Ionadi: nuovo anno scolastico, al via con importanti novità

Informazione pubblicitaria

Al via i lavori di restauro nella chiesetta cinquecentesca di Ionadi

Consensi a Nao di Ionadi per il concorso di pittura e grafica