martedì,Giugno 22 2021

Provincia di Vibo, il neo presidente Solano convoca il primo Consiglio

Avviata anche una fase di ascolto e confronto con i lavoratori dell’ente ed i responsabili dei settori nevralgici

Provincia di Vibo, il neo presidente Solano convoca il primo Consiglio

Si terrà domani, 15 novembre, alle ore 11, nella sala consiliare dell’ente, il primo Consiglio provinciale della nuova fase politica e amministrativa della Provincia di Vibo Valentia, guidata dal neo presidente Salvatore Solano. Tra gli adempimenti preposti dagli organi istituzionali dell’ente intermedio vibonese, coordinati dal segretario generale Mario Ientile, vi sono: l’esame inerente le condizioni di candidabilità, eleggibilità e compatibilità alla carica di presidente e di consigliere provinciale degli eletti alle recenti elezioni; la convalida, il giuramento e le comunicazioni del presidente. Assieme al presidente Solano, eserciteranno la loro funzione istituzionale in seno al Consiglio provinciale i neo eletti: Giuseppe Policaro, Giuseppe Muratore, Domenico Anello e Maria Rosaria La Grotta, esponenti della lista “Rinascita Vibonese”;  Antonio Zinnà, componente della lista “Forza Civica”, Antonio Carchedi, Maria Francesca Pascale e Gregorio Profiti, espressione politica del “Partito Democratico”; Maria Fiorillo e Carmine Mangiardi, membri della compagine “Civilmente Impegnati”. Stamane il neo presidente della Provincia di Vibo Valentia ha voluto incontrare nella sala consiliare i lavoratori dell’ente. Ad affiancarlo il segretario generale Mario Ientile e il neo consigliere provinciale Domenico Anello. Nel corso dell’iniziativa, Solano ha delineato quelli che saranno i suoi obiettivi. «Questa Provincia ha in sé la forza per rialzarsi. Sta a noi darle un impulso nuovo – ha messo in evidenza, ai dipendenti, il presidente Solano -. Ho avuto modo di constatare che siete persone capaci e disponibili. Io sarò al vostro fianco, uno di voi. Dobbiamo, quindi, nonostante le note difficoltà economiche e finanziarie, agire insieme in maniera propositiva e guardare al futuro con ottimismo». Nei giorni scorsi il presidente Solano, coadiuvato dal segretario Ientile, aveva incontrato anche i responsabili dei settori nevralgici dell’ente. «Ci dovrà essere, da parte nostra, un impegno assoluto, al fine di dare risposte al territorio, soprattutto in settori importanti quali la viabilità stradale, l’ambiente e l’edilizia scolastica, – ha asserito Solano, nel corso delle riunioni con i funzionari -. Molto dipenderà dai finanziamenti che il Governo nazionale ci metterà a disposizione, questo è risaputo da noi e dalla gente. Ma comunque, per quello che è di nostra competenza – ha sottolineato il neo presidente – dovremo, con spirito di abnegazione e assicurando la massima trasparenza amministrativa, dare il meglio di noi stessi. L’ente possiede molte professionalità ed è, pertanto, mia intenzione farle emergere e valorizzarle nell’esclusivo interesse collettivo – ha chiosato Solano – per potenziare, in termini di efficacia ed efficienza, i servizi da erogare ai cittadini del Vibonese». 

 

 

top