Carattere

Arriva il sostegno del già esponente dell’Amministrazione Mazzeo al professionista che nei giorni scorsi ha annunciato la volontà di impegnarsi in prima persona in vista delle prossime elezioni

Il Comune di Mileto
Politica

«Mesi fa, in tempi non sospetti, avevo annunciato l’intenzione di prendermi un periodo di riposo sabbatico e di attendere alla finestra l’eventuale presenza di progetti validi, in vista delle prossime elezioni di primavera. Ebbene, questa indispensabile prerogativa a mio parere adesso esiste. In considerazione di ciò, ho deciso di appoggiare in toto la probabile candidatura a sindaco di Antonio Arena. Una persona, tra l’altro mio caro amico d’infanzia, di cui in questi anni ho imparato ad apprezzare le doti professionali, umane e organizzative». Sono queste le parole con cui Nicola Fogliaro annuncia a Il Vibonese la sua intenzione di affiancare Antonio Arena nel tentativo di una sua candidatura a sindaco di Mileto. Un’adesione non da poco, se è vero che alle ultime elezioni l’ex assessore ai lavori pubblici è risultato il consigliere di maggioranza con più suffragi, a monte dei suoi 415 voti. «In effetti - spiega l’ex esponente dell’Amministrazione Mazzeo - già nella precedente tornata lui aveva tentato di proporsi a primo cittadino, ma all’epoca il sottoscritto aveva già preso impegni all’interno del gruppo vicino al Partito democratico. Oggi, libero da questi vincoli, ho deciso di spendermi a 360° per la sua candidatura, conscio del fatto che il tutto rappresenta una vera e propria sfida, visto che lui stesso ha dichiarato di voler partire da solo, con l’obiettivo di aggregare le forze sane del territorio. Tante persone ci stanno incoraggiando ad andare avanti nel progetto. A breve apriremo anche una sede operativa. Il suo, del resto, si prefigura come un modo nuovo di fare politica, che non guarda ai vecchi politicanti della prima e dell’ultima ora e che, al contrario, mira a spendersi in spirito di servizio per la comunità tutta, e non per gli interessi di pochi».

A scanso di equivoci, Fogliaro ci tiene poi a sottolineare che lo stesso Arena «a Il Vibonese ha nei giorni scorsi spiegato che - partendo dal nostro paese natio Paravati - punta a coinvolgere senza distinzioni campanilistiche, e in pieno spirito di appartenenza, tutto il contesto territoriale, ad iniziare da Mileto città capoluogo». Quindi, l’ennesima stoccata al vecchio modo di fare politica. «La mia decisione di appoggiare Arena - rimarca - è tra l’altro rafforzata dal fatto che mi sono stancato di vedere riproposto il vecchiume che in questi anni ha imperversato sul territorio con risultati deleteri. I classici “soliti noti”, già falliti politicamente in altre occasioni, che anche in questi giorni si stanno affannando sui marciapiedi e sui social nel tentativo di accreditarsi e di costituire liste di comodo, che nulla hanno a che vedere con il bene reale di questa comunità». L’intervento dell’ex assessore termina con una puntualizzazione. «Mesi fa ho criticato il turnover del personale attuato dai commissari prefettizi al momento del loro insediamento. Il mio - conclude Fogliaro - non era un attacco all’operato dei rappresentanti istituzionali. Me ne guarderei bene. Sono loro i tutori della legalità. Rimango tuttavia dell’idea che questi fondamentali passaggi per la buona organizzazione del personale tocchino alla politica e non a dei gestori straordinari del Comune, i quali, proprio perché tali, sono chiamati a governare per un lasso limitato di tempo».

LEGGI ANCHEComunali a Mileto, Antonio Arena si candida a sindaco

Mileto, Arena si candida a sindaco e due ex assessori lasciano l’associazione

 

Seguici su Facebook