Carattere

Intervento di Gregorio La Gamba, componente del coordinamento cittadino del partito di Salvini, che traccia le linee guida della proposta amministrativa 

Politica

Il componente del coordinamento cittadino vibonese Gregorio La Gamba annuncia che la Lega-Salvini Premier sarà presente con il suo simbolo alle prossime amministrative che interesseranno la città capoluogo di provincia. Lo fa elencando i punti sui quali il partito del carroccio intende «lavorare con serietà ed amore per una città che ha bisogno di rinascere. In un momento - si spiega - in cui molti demagoghi propongono ricette bellissime, in teoria, ma inapplicabili, per risolvere i problemi dei cittadini, occorre riscoprire l’importanza della politica, intesa come servizio per la Polis e non come strumento di arricchimento o potere personali o per gruppi di interessi. Fare politica significa impegnarsi in prima persona per migliorare la vita quotidiana dei cittadini. E’ un’affermazione che sembra scontata, ma che al contrario, se ci si riflette meglio, appare quantomeno calpestata nel suo significato originario, soprattutto in questi anni». La lega esplicita l’intento di «mettere in atto questa teoria, seguendo spirito di servizio, unicamente orientato al bene della propria comunità. Un’Amministrazione efficace dovrà attirare un dialogo costante con i propri cittadini. Abbiamo un Ente in dissesto finanziario, per cui sul bilancio comunale, strumento cardine per la verifica della copertura finanziaria di ogni iniziativa dell’Ente, le attività pianificate dall’amministrazione comunale dovranno essere programmate in considerazione del livello di risorse a disposizione e razionalizzate nell’ottica di individuare quelle che permettono di aumentare il benessere complessivo al minor costo possibile». Per La Gamba «sarà opportuno analizzare con estrema attenzione i costi sostenuti dall’amministrazione comunale per far fronte ai propri impegni e, allo stesso tempo, studiare nuove modalità per agire sulla leva delle entrate, nella consapevolezza che la finanza locale sarà necessariamente sempre meno dipendente dai trasferimenti statali e sempre più fondata, di contro, sulle capacità autonome di individuare entrate proprie. In questo senso, sarà di assoluta importanza la realizzazione di una serie di progetti innovativi diretti a favorire il consolidarsi di un sistema integrato tra servizi pubblici e privati garantendo a parità di risorse maggior efficacia ed un significativo incremento qualitativo e quantitativo dell’offerta di servizi per i cittadini».

Quindi il riferimento alla «famiglia naturale che deve essere al centro dell’azione amministrativa. La tutela dei minori e del loro equilibrato sviluppo rappresenta uno dei punti prioritari sui quali bisogna lavorare, in quanto i bambini costituiscono il futuro della nostra società. Nella nostra società i disabili sono spesso dimenticati quando si parla di vita indipendente. La scuola rappresenta la colonna portante di ogni comunità, e per questo motivo deve essere costantemente supportata e valorizzata. Vogliamo quindi costruire un più stretto rapporto tra scuola, istituzioni locali, mondo del lavoro e famiglie, indicando gli obiettivi qualitativi e quantitativi della produttività che il sistema scolastico e formativo deve raggiungere». Ancora per La Gamba «l’amministrazione comunale ha il dovere di occuparsi dei propri cittadini sin dalla più tenera età. La Lega ha sempre ritenuto centrale il tema del rispetto della nostra terra e questo obiettivo si può raggiungere conservando, per quanto possibile, tutti gli elementi architettonici ed ambientali tradizionali e di interesse storico che caratterizzano l’unicità di un territorio. L’impegno degli amministratori locali per quanto riguarda i settori dell’urbanistica e delle infrastrutture deve andare proprio in questa direzione, senza nulla precludere allo sviluppo economico o produttivo e al miglioramento dei servizi, ma ponendo allo stesso tempo attenzione alla qualità edilizia, urbana ed ambientale, nell’interesse della comunità residente».

Ancora, «sulla questione rifiuti, il Comune si deve proporre come attivo promotore nello sviluppo e nella promozione della raccolta differenziata, ancora molto scarsa, educando i cittadini nel fare la stessa e multando coloro che fanno un abbandono inappropriato dei rifiuti in posti non adeguati alla raccolta. Bisogna rendere pubblico il contratto con ditta appaltatrice e aumentare i controlli affinché la stessa possa ottemperare agli impegni presi al momento della stipula del contratto». Quindi la crisi del commercio. «La situazione è delicata, “Una città spenta, senza luci provenienti dalle vetrine, è una città morente”. In questo momento di crisi generale non riusciamo proprio a capire come una amministrazione non cerchi di mettere in campo tutte le possibili soluzione per aiutare chi lavora onestamente e produce reddito anche per la città. Un’attività che chiude è un male per l’intera collettività. Non ci vuole un economista per capire che più le attività chiudono e meno soldi entrano nelle casse comunali». In conclusione «l’impegno sarà quello di trovare le strategie necessarie affinché si possa risolvere questo grave problema. Molti altri sono i punti da affrontare, ma bastano queste poche righe per riassumere quello che la Lega, da me rappresentata nel coordinamento cittadino della nostra città, si impegna a  rispettare. Lavoreremo accanto e con i cittadini, mettendo tutta la nostra passione e impegno affinché la nostra tanto amata città possa risollevarsi e possa ritornare agli antichi splendori di una Vibo “Giardino sul mare”.

LEGGI ANCHEVibo verso le Amministrative, strategie e alleanze in campo per la conquista di Palazzo Razza

Elezioni comunali a Vibo, Cesare Pasqua annuncia la sua (ri)candidatura a sindaco - Video

Amministrative a Vibo, la provocazione dei dipendenti comunali: «Anche noi in campo»

Vibo verso le Amministrative, l’associazione Valentia avvia una campagna d’ascolto

Vibo verso le Amministrative, Sinistra italiana vuole «un’alternativa vera»

Verso le Amministrative, “Vibo Valentia da vivere” lavora ad una lista - Video

Il corsivo | Stavolta o si dà un governo serio alla città o Vibo muore

Il commento | Verso il voto, Vibo Marina tra disillusione e speranza

 

Seguici su Facebook