Carattere

L’aggregazione civica condanna duramente il recente “patto” fra forze politiche opposte e parla di pagina buia per l’intero territorio richiamando i problemi irreali irrisolti

Politica

“Non possiamo che essere rammaricati rispetto ai fatti politici che hanno investito la nostra comunità e rispetto ai quali si è scritta una pagina buia per il territorio. Stando così le cose abbiamo seri dubbi che quanto promesso dall’amministrazione insediatasi poco più di 36 mesi fa in tema di sviluppo territoriale possa concretamente realizzarsi”.

È quanto affermano i rappresentanti di “Combatto” i quali rimarcano che sinora sono stati trascurati diversi punti programmatici, con “strade colabrodo, la mancata attuazione del Psc, la situazione di stallo del Piano del bosco, la zona industriale dimenticata, l’assenza di misure contro lo spopolamento, l’assenza di piani di salvaguardia e un intervento volto al mantenimento e alla salvaguardia dell’ospedale e degli uffici pubblici di vitale importanza”. L’aggregazione civica “Combatto” aggiunge poi di nutrire seri dubbi sul fatto che “l’avvenuto accoppiamento tra forze politiche trasversali possa costituire quel surplus in grado di far realizzare quanto promesso perché è evidente l’assenza di spirito civico in seno al Comune. Chiediamo priorità a settori come strade, acqua, lavoro. Auspichiamo precedenza ad interventi di emergenza-urgenza in tema di infrastrutture, decoro urbano e manutenzione comunale. Assistere ad una penosa telenovela politica all’interno dell’amministrazione comunale apre una crepa profonda con il popolo che chiede riscatto e rilancio per un territorio in piena crisi. Il senso civico ha toccato il fondo, il senso di vergogna dettato dal malcostume politico non ha limiti”.

 

 

 

Seguici su Facebook