Comunali, Luciano a Il Vibonese Tv: «La nostra una classe dirigente rinnovata» – Video

Il candidato di “Nuove prospettive” illustra il suo programma. Sulle “liste pulite”: «Dalla Limardo attività scenica, la politica deve assumersi la responsabilità di selezionare i suoi candidati»

Il candidato di “Nuove prospettive” illustra il suo programma. Sulle “liste pulite”: «Dalla Limardo attività scenica, la politica deve assumersi la responsabilità di selezionare i suoi candidati»

Informazione pubblicitaria
Stefano Luciano
Informazione pubblicitaria

«Costa ha tradito lo spirito civico del progetto sostenendo Forza Italia alle politiche e favorendo un’egemonia». L’assunto da cui nasce il ragionamento, ma anche l’intero progetto politico di Stefano Luciano, è questo. A spiegarlo è lui stesso, nel corso dell’intervista rilasciata al direttore Stefano Mandarano per lo Speciale elezioni in onda su Il Vibonese Tv, al canale 199 del digitale terrestre.

Informazione pubblicitaria

Il candidato di “Nuove prospettive” segna la differenza con la sua principale antagonista, Maria Limardo: «Con lei sono candidati tutti quegli assessori organici all’amministrazione Costa, che sono stati incapaci ed improduttivi e che sono stati al fianco dell’ex sindaco fino al giorno delle dimissioni. A differenza nostra, che siamo passati all’opposizione quando ci siamo resi conto che l’esecutivo stava prendendo una chiara piega politica, e non stava fornendo quelle risposte che la città si aspettava». 

Piega politica che, secondo Luciano, originava da «un accordo sottobanco, ora divenuto pubblico, tra Mangialavori e Pitaro, che hanno pilotato quel frangente in co-gestione». Quanto alla governabilità, in caso di elezione, non vi sarebbero problemi tra il Partito democratico e altre forze, tra le quali la lista che fa riferimento ai cosiddetti Sovranisti: «Il Pd è riformista, vuole allargarsi ad orizzonti e forze nuove. Certamente non forze conservatrici e sovraniste. Ma c’è un faro che orienta tutti: il programma, costruito per risolvere i problemi della città e delle sue frazioni». Sulle “liste pulite”, presentate preliminarmente in Prefettura dalla Limardo, Luciano dichiara: «Non è stato un buon messaggio, quello lanciato. La Prefettura può fare ben poco, se non intervenire in caso di incandidabilità. Le scelte deve farle la politica, selezionando candidati che rispondano a criteri di legalità, che nulla abbiano a che fare con la criminalità organizzata». Infine un appello agli elettori: votare “Nuove prospettive” «significa rinnovare la classe dirigente, scegliere persone serie e competenti che sappiano risolvere i problemi di Vibo e delle sue frazioni». 

LEGGI ANCHEComunali, la Limardo a Il Vibonese Tv: «Vinceremo al primo turno» – Video

Comunali a Vibo, Belsito a Il Vibonese Tv: «Noi differenti dagli altri candidati» – Video

Comunali, Santoro a Il Vibonese Tv: «Votateci se volete cambiare» – Video