domenica,Novembre 28 2021

Comune di Vibo, la denuncia del Pd: «Maggioranza, sindaco e assessori assenti e incapaci di confrontarsi»

Il coordinamento cittadino del Partito democratico interviene sulle mancate risposte alle interrogazioni di Luciano sul Sistema bibliotecario e sulla fuga dall’aula dei consiglieri di Forza Italia e alleati su tutti i temi posti da Soriano e Scrugli

Comune di Vibo, la denuncia del Pd: «Maggioranza, sindaco e assessori assenti e incapaci di confrontarsi»

Ancora una volta, non si può che prendere atto dell’assoluta inconsistenza politica ed amministrativa della maggioranza di centro destra del Comune di Vibo Valentia, incapace di garantire le prerogative ed i diritti dei consiglieri comunali e incapace di entrare nel merito delle varie problematiche poste da questi ultimi”. E’ quanto dichiara il coordinamento cittadino del Partito democratico di Vibo Valentia che interviene nel dibattito politico inerente le mancate risposte alle interrogazioni presentate dal capogruppo Stefano Luciano sul Sistema bibliotecario vibonese, l’uscita dall’aula consiliare da parte della maggioranza pur di non discutere delle problematiche sollevate dall’opposizione e gli attacchi al consigliere Lorenza Scrugli. [Continua in basso]

Il sindaco Maria Limardo

Da un lato vi è il tema posto dal capogruppo del nostro partito per mezzo di una missiva aperta al presidente del Consiglio comunale nella quale si è voluto evidenziare come le interrogazioni sottoscritte nell’interesse dei cittadini e finalizzate a fare chiarezza su temi sensibili, non possono rimanere prive di risposta per assenza di sindaco ed assessore al ramo ai Consigli comunali appositamente convocati.
Dall’altro – spiega ancora il circolo cittadino del Pd – vi è anche il tema posto dal consigliere Soriano che ha in passato fortemente attaccato la maggioranza in quanto, ogni qual volta vi sia da discutere in Consiglio un tema proposto dall’opposizione, esce dall’aula per fare cadere il numero legale. Ma perché tutto questo? Si teme il confronto nel merito?

Inoltre preme evidenziare come anche la recente risposta fornita da tutta la maggioranza alle legittime osservazioni del consigliere Scrugli tradiscono l’incapacità di confrontarsi sulle reali problematiche relative al settore dei servizi sociali. Legittimamente la consigliera Scrugli ha posto il problema dei lavoratori dell’agenzia interinale e, soprattutto, ha chiesto di conoscere le motivazioni della mancata partecipazione del Comune ai fondi “Pin Qua” a differenza di altri Comuni come ad esempio Lamezia Terme. A fronte della rilevanza di tali temi – conclude il Partito democratico – abbiamo assistito ad attacchi personali rispetto ai quali riteniamo di esprimere vicinanza politica alla Scrugli invitandola a non demordere ed a continuare unitamente ai nostri consiglieri nella faticosa battaglia intrapresa per costruire una classe politica virtuosa ed alternativa”.

LEGGI ANCHE: Interrogazione inevasa sul Sistema bibliotecario, Luciano scrive al presidente del Consiglio comunale

Comune Vibo, Scrugli bacchetta la maggioranza e richiama la sua opera da ex assessore

Il Corsivo | Vibo in agonia, il senatore Mangialavori esce dal silenzio ma convince poco

top