Comune Vibo: taglio ai costi della politica, il Pd sposa la proposta del M5S

Il Partito democratico giudica lodevole l’iniziativa dei Cinque Stelle e si augura che l’attuale maggioranza non opponga resistenze

Il Partito democratico giudica lodevole l’iniziativa dei Cinque Stelle e si augura che l’attuale maggioranza non opponga resistenze

Informazione pubblicitaria

“Il Partito democratico in aula, attraverso un intervento del consigliere Alfredo Lo Bianco, si è pronunciato in linea con la proposta dei Cinque Stelle, relativa alla riduzione dei costi della politica ed in particolare relativa ad una riorganizzazione delle commissioni consiliari”. E’ quanto rende noto il Pd di Vibo Valentia che ritiene importanti tali commissioni e meritevoli di “rispetto in quanto cinghia di trasmissione delle istanze dei consiglieri comunali. Al contempo – spiega il Pd – devono essere concretamente utilizzate per produrre attività istituzionale e non già per garantire rendite di posizione per chi ritiene che la politica sia occupazione individuale e non servizio per il bene collettivo.

Informazione pubblicitaria

Pertanto, qualsivoglia iniziativa volta a determinare un risparmio di spesa e un contenimento dei costi attraverso una disciplina più attenta delle commissioni consiliari è vista con favore dal Pd che si dichiara pronto a sostenerla in aula. Si è registrato, sul punto, una resistenza da parte dell’attuale maggioranza che, evidentemente – conclude il Partito democratico – vuole proseguire nel solco della politica delle prebende che la lodevole iniziativa del Movimento Cinque Stelle, tendeva a superare. Apriamo pubblicamente ad un confronto continuo con i Cinque Stelle, confidando in una unione di intenti in ordine alle tematiche che interessano il territorio ed i cittadini”.            LEGGI ANCHE: Comune Vibo, il taglio ai costi della politica approda in Consiglio