venerdì,Maggio 20 2022

Roberto Occhiuto secondo presidente del Sud più apprezzato dai cittadini

Ogni anno Swg stila la graduatoria dei governatori di Regione. Quello calabrese al suo primo “esame” riesce a posizionarsi sesto, preceduto nel Meridione solo da De Luca

Roberto Occhiuto secondo presidente del Sud più apprezzato dai cittadini
Il presidente Roberto Occhiuto

Un sesto posto di tutto rispetto quello che Roberto Occhiuto occupa nella classifica dei presidenti di Regione stilata anche quest’anno da Swg, che ha rilevato il gradimento dei cittadini verso i rispettivi governatori. Occhiuto porta a casa 45 punti, secondo presidente di Regione del sud Italia, preceduto solo al quarto posto da Vincenzo De Luca (55 punti, -2 rispetto allo scorso anno).

Il podio è invece tutto settentrionale, con il governatore del Veneto, Luca Zaia (Lega), che svetta con 72 punti, anche se sul terreno lascia 7 punti rispetto al 2021. A un solo punto di distanza segue Bonaccini (71, Emilia Romagna, Pd), mentre Massimiliano Fedriga (Lega), presidente del Friuli Venezia Giulia, occupa il terzo posto con 64 punti, guadagnando 4 punti rispetto allo scorso anno. La performance migliore in termini di gradimento conquistato negli ultimi 12 mesi è quella del governatore della Lombardia, Attilio Fontana (Lega), che si attesta al nono posto (43) ma incrementando il bottino di 10 punti rispetto al 2021. Cresce anche il consenso per il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti. [Continua in basso]


In calo di gradimento Acquaroli (Marche), Tesei (Umbria) ed Emiliano (Puglia). Dal sondaggio Swg emerge non solo un peggioramento generalizzato nei giudizi ma che il calo è dovuto al fatto che, nei due anni segnati dalla pandemia, le opinioni dei cittadini su quasi tutti i rappresentanti delle istituzioni erano migliorate sensibilmente in quanto concentrate sugli aspetti legati all’emergenza. In questo periodo la questione Covid è diventata meno rilevante e quindi le valutazioni tornano a basarsi su una molteplicità di fattori. Occhiuto entra per la prima volta in classifica e fa bella figura, soprattutto in considerazione del fatto che in Calabria nel passato i dati dei presidenti erano quasi sempre piuttosto bassi.

top