La “cosa rossa” mette radici anche nel Vibonese

Il deputato Alfredo D'Attorre presenta il comitato promotore di Sinistra Italiana e auspica «la fine del governo Renzi in occasione del referendum costituzionale di ottobre».

Il deputato Alfredo D'Attorre presenta il comitato promotore di Sinistra Italiana e auspica «la fine del governo Renzi in occasione del referendum costituzionale di ottobre».

Informazione pubblicitaria
L'iniziativa di oggi nella sede della Cgil

Anche a Vibo Valentia nasce la “cosa rossa”, soggetto politico che si posiziona a sinistra del Pd renziano. A presentarlo, assieme al comitato promotore, nel primo pomeriggio di oggi, nei locali della Cgil, il deputato ed ex commissario del Partito democratico calabrese Alfredo D’Attorre.

Questi ha sottolineato l’importante presa di posizione del governatore Mario Oliverio a favore del referendum “anti-trivelle” di domenica prossima. Poi ha avanzato un pronostico che è suonato quasi come un auspicio: «Il governo Renzi cadrà ad ottobre quando gli italiani bocceranno la sua riforma istituzionale».

Il coordinatore regionale di Sinistra Italiana Leo Autelliano, dal canto suo, ha rimarcato come vi sia «l’esigenza di una nuova Sinistra che pur attenta alle novità del mondo moderno sia sempre in difesa degli ultimi della società».

All’incontro erano presenti tra gli altri, Gernando Marasco, del coordinamento provinciale di Sel, Damiano Guagliardi e Angelo Broccolo. Presenti inoltre il consigliere regionale Gianni Nucera, eletto nella lista denominata La Sinistra e l’ex sindaco di Vibo Valentia Franco Sammarco.