venerdì,Aprile 12 2024

La segreteria nazionale concede una deroga, il congresso del Pd si farà

Ad annunciarlo è il già segretario provinciale Mirabello che domani sarà a Roma per definire gli step. «I giorni che ci separano dall'assise provinciale siano utilizzati per ricercare l'unità» ha detto

La segreteria nazionale concede una deroga, il congresso del Pd si farà

Il congresso provinciale del Partito democratico si celebrerà anche a Vibo. È infatti giunta dal vicesegretario nazionale Lorenzo Guerini la deroga necessaria per lo svolgimento dei lavori congressuali.

A darne notizia è il consigliere regionale e già segretario provinciale Michele Mirabello che così commenta il passaggio interno al partito: «Si è così chiuso un ulteriore step indispensabile per ridare agli iscritti di Vibo organismi democratici e un nuovo segretario a seguito delle mie formali dimissioni per la sopravvenuta e nota incompatibilità con il ruolo istituzionale ricoperto. Nella giornata di domani – informa – sarò a Roma per definire termini e calendari ed avviare immediatamente le procedure previste da statuto e regolamenti».

Da qui i ringraziamenti che Mirabello invia a Gerini e «soprattutto ad Ernesto Magorno che, con la formale richiesta di deroga rispetto ad una circolare nazionale che blocca fino al prossimo autunno tutti i congressi su base nazionale, ha mantenuto un impegno politico preciso assunto con i dirigenti di questa federazione e favorito un processo democratico atteso dal partito vibonese sulla base della formale certificazione del tesseramento».

E ancora «Ora la parola torna agli iscritti e soprattutto torna al senso di responsabilità dei quadri dirigenti che hanno a disposizione termini e condizioni per andare ad un congresso unitario su una piattaforma politica condivisa. I giorni che ci separano dall’assise provinciale – aggiunge Mirabello – dovranno essere utilizzati per ricercare le ragioni dell’unità del partito, resasi imprescindibile alla luce del panorama politico regionale attuale e favorita, nel nostro caso, dai risultati molto incoraggianti incassati in controtendenza alle recenti elezioni amministrative».

top