domenica,Luglio 14 2024

La Regione diffida alcuni Comuni per il mare sporco: «Non hanno vigilato sul funzionamento dei depuratori»

Il presidente Occhiuto mostra foto e video di scarichi e sversamenti in diverse località della Calabria e segnala anche lavori abusivi a Pizzo

La Regione diffida alcuni Comuni per il mare sporco: «Non hanno vigilato sul funzionamento dei depuratori»
Mare sporco in Calabria (Foto di repertorio)

di Marco Cribari

Un atto formale di diffida, inviato anche in Procura, è stato notificato dalla Regione Calabria ai Comuni di Amantea, Nocera Terinese e Falconara Albanese. Il motivo è connesso al malfunzionamento dei depuratori che, in questi giorni, ha portato al triste e ormai consueto fenomeno del mare sporco. «Avevamo detto ai Comuni di vigilare anche nel fine settimana, soprattutto nel fine settimana, ma loro non l’hanno fatto», ha affermato via social il governatore Roberto Occhiuto, ribadendo la linea della fermezza in tema di mare e dintorni. CONTINUA A LEGGERE QUI: Mare sporco, Occhiuto diffida tre Comuni: «Non hanno vigilato sul funzionamento dei depuratori»

top