domenica,Maggio 16 2021

Alleanza per Vibo e Vibo unica ripartono dalla marina

Un incontro promosso da Mino De Pinto per riportare in primo piano le tematiche dell’area portuale. Presenti, tra gli altri Bruni e Luciano.

Alleanza per Vibo e Vibo unica ripartono dalla marina

La nuova federazione costituitasi in consiglio comunale, su spinta del presidente del consiglio Stefano Luciano e del già consigliere regionale Gaetano Bruni, allarga il suo raggio d’azione e dà il via ad una serie di incontri sul territorio nell’obiettivo di radicarsi anche come movimento politico. Lo fa partendo da Vibo Marina dove, su iniziativa di Mino De Pinto, esponente vicino all’ex presidente della Provincia, si è svolto nei giorni scorsi un primo incontro con elettori e simpatizzanti.

Si riparte, per De Pinto, proprio da lì dove «a quattro mesi dalle elezioni che hanno visto trionfare Elio Costa, era importante ritornare a parlare per rinsaldare un legame politico che ha visto Vibo Marina, Bivona e Porto Salvo, dare un grande contributo alla vittoria. Realtà che ora non intendono stare a guardare da comprimarie questa nuova epoca amministrava».
Presenti alla riunione Stefano Luciano, Gaetano Bruni, Bruno Greco, Alfredo Lo Bianco, Claudia Gioia e Nico Console. «Con loro – afferma De Pinto – si è dato vita ad un incontro utile per diversi motivi, a dimostrazione del fatto che il sodalizio tra “Alleanza per Vibo” e “Vibo unica” suggella una volta di più l’interesse politico che c’è per Vibo Marina. Volontà e obiettivi che vanno in un’unica direzione, ovvero far ritornare la frazione marina al centro dell’agenda amministrava, dopo anni di parole e promesse rivelatesi vane».

All’ordine del giorno i temi «storici», che De Pinto elenca: «la questione porto, la zona industriale di Porto Salvo e di viale delle Industrie, accise e ricadute economiche, il Pennello, il definitivo rilancio del “Piano Spiaggia”, la riconversione dell’area Italcementi. Infine, la possibile metanizzazione della città, visto che sembrano prossimi dei lavori di rifacimento delle condotte fognarie». Ad emergere su tutto «la volontà di far fronte comune, di rimanere costantemente aggiornati sui lavori in itinere e sui progetti a lungo termine previsti per Vibo Marina. Tale consapevolezza – conclude De Pinto – è data dalla garanzia di avere sia in loco, sia a palazzo “Luigi Razza”, degli autorevoli esponenti su cui contare per portare a termine le promesse tanto agognate».

top