venerdì,Aprile 12 2024

Comune Vibo, Nesci: «La Lega Vibo merita rispetto per la posizione nei riguardi del sindaco»

L’esponente di “Noi moderati” contro le esternazioni del presidente del consiglio regionale Mancuso e della senatrice Minasi: «Dalla Limardo risultati amministrativi straordinari? Dichiarazioni azzardate»

Comune Vibo, Nesci: «La Lega Vibo merita rispetto per la posizione nei riguardi del sindaco»
Il Municipio di Vibo e nei riquadri Maria Rosaria Nesci e Maria Limardo
Tilde Minasi e Maria Limardo

 «Al netto di qualunque ideologia politica, ritengo doveroso esprimere la mia più sincera solidarietà nei confronti di tutti i componenti del consiglio direttivo della Lega di Vibo Valentia per aver sostanzialmente subito quello che sembrerebbe assumere tutti i contorni per essere definito un tentativo di delegittimazione da parte di alcuni vertici dello stesso partito di loro appartenenza». Lo afferma Maria Rosaria Nesci, esponente di “Noi moderati”. «Ritengo ingiusto – fa rilevare – un siffatto comportamento se si considera il continuo impegno politico che gli stessi fino ad oggi hanno messo in atto sul territorio, contribuendo, peraltro, in maniera significativa nelle competizioni elettorali. Credo, peraltro, che nessuno possa vantare un diritto di scegliere quanto chi vive e conosce il territorio nonché tutte le relative vicende politiche.  E così, quando leggo che secondo il presidente del Consiglio regionale, Mancuso, la Limardo avrebbe perseguito risultati amministrativi straordinari e che, in particolare, avrebbe assicurato il percorso di risanamento dell’ente allontanandolo da ogni deleteria ipotesi di dissesto, mi chiedo se lo stesso abbia mai letto le tante sentenze che le varie sezioni della Corte dei Conti hanno pronunciato in questi anni in relazione al comune di Vibo Valentia. Quando leggo che la senatrice Minasi ha manifestato il suo apprezzamento nei confronti della Limardo sol perché avrebbe appreso dalla stessa dei risultati raggiunti dall’amministrazione, anche in termini di risanamento dei conti, mi chiedo se – sottolinea Nesci- anche lei abbia avuto modo di leggere le suddette sentenze o se semplicemente abbia deciso di assumere come inconfutabile un dato meramente riferitole dalla stessa Limardo. E mi pongo questi interrogativi perché queste sentenze dicono ben altro e, soprattutto, perché, oggi, in attuazione di quelle sentenze, il comune di Vibo Valentia, per poter risanare i conti pubblici è in attesa della misure straordinarie che dovranno essere adottate dal Ministero dell’Interno, data l’acclarata incapacità dell’amministrazione di farvi fronte». Per la Nesci, quindi: «in un siffatto contesto, ove, peraltro, neppure su altri fronti si registra la paventata straordinarietà dell’azione amministrativa dell’attuale sindaco del comune di Vibo Valentia, che ha finanche dissolto la sua stessa maggioranza, credo che alcune affermazioni altrui siano semplicemente azzardate e che, invece, i membri del direttivo della Lega di Vibo Valentia meritino il massimo rispetto per la posizione assunta e la dovuta solidarietà e vicinanza. Con l’auspicio che gli stessi vogliano prendere parte alla coalizione alternativa, che ha già preso vita sul territorio, affinché si possa lavorare insieme, anche a prescindere da sigle di partito,  per il bene e la rinascita reale e concreta di questo territorio».

LEGGI ANCHE: La Lega chiude a Vibo le porte alla Limardo e in suo “soccorso” arriva la senatrice Tilde Minasi

Elezioni comunali a Vibo: divisioni e caos accomunano centrodestra e centrosinistra

Elezioni a Vibo, “scintille” tra M5S e Pd che con un comunicato gettano però acqua sul fuoco

Articoli correlati

top