domenica,Maggio 9 2021

Ambiente, Sel strappa impegni precisi a De Filippis

Incontro tra i dirigenti del partito e l’assessore comunale. Depositi costieri ed elettrosmog al centro della discussione.

Ambiente, Sel strappa impegni precisi a De Filippis

Nel pomeriggio di ieri, una delegazione di Sinistra ecologia e libertà composta dai segretari provinciale e cittadino, Alfonso Galati e Francesco Pacilè, e dai dirigenti Angela Di Rienzo e Danilo Tucci, ha incontrato l’assessore comunale all’Ambiente, Vincenzo De Filippis. Un incontro richiesto da Sel, che ha avuto come scopo «quello di portare all’attenzione diretta dell’Amministrazione comunale alcune problematiche riguardanti l’ambiente, nell’obiettivo di ricercare la più ampia convergenza tra forze politiche».

Due gli argomenti principali al centro della discussione: «i depositi Eni nella frazione di Vibo Marina e l’approvazione del Regolamento Gambardella contro l’inquinamento elettromagnetico».
Sulla prima questione, Sel ha tenuto a precisare «l’importanza di avviare un immediato tavolo istituzionale con il governo regionale affinché venga destinata una percentuale delle somme incassate a titolo di accise al territorio delle marinate, nonché con l’Eni al fine di ottenere una compensazione relativa all’impatto ambientale dei depositi sul territorio comunale». In relazione al secondo argomento «è stato posto l’accento sull’importanza del regolamento, che qualora fosse approvato garantirebbe non solo un maggiore decoro urbano, ma anche forti limitazioni nonché maggiori controlli sull’elettrosmog prodotto dalle numerose antenne presenti in città».

Ricettivo su entrambi i temi è parso l’assessore interessato, al punto che Sel rimarca come lo stesso, «prendendo impegni ben precisi», abbia assicurato che «porterà l’argomento depositi costieri all’attenzione della giunta comunale», prendendo poi «un impegno di studio ed approfondimento sul regolamento al fine di poterlo aggiornare all’attuale normativa vigente».
A margine dell’incontro anche la questione delle analisi in autotutela delle fonti di approvvigionamento idrico della città. «A tale quesito – spiega Sel – l’assessore ha risposto dicendo che il compito è già stato affidato, e che nelle prossime settimane si saprà il risultato di suddette analisi». Soddisfazione è stata infine espressa per «la disponibilità al confronto di De Filippis. Resteremo in ogni caso attenti e vigili – hanno aggiunto -, affinché gli impegni assunti vengano portati a compimento, sempre in quell’ottica di opposizione costruttiva per quanto riguarda le tematiche ambientali». A tal proposito, i dirigenti di Sel hanno anche affermato di «voler interessare direttamente anche l’opposizione consiliare nella figura del capogruppo Antonio Lo Schiavo».

top