martedì,Maggio 18 2021

Dissesto idrogeologico, Russo (Pd): «Commissario da elogiare, ora tocca al Comune»

Il capogruppo democrat a Palazzo Luigi Razza evidenzia il lavoro svolto dalla struttura diretta dall’ingegner Gallo in relazione all’appalto degli interventi sul versante del “Cancello rosso”, sollecitando al contempo l’amministrazione ad adoperarsi sugli altri fronti

Dissesto idrogeologico, Russo (Pd): «Commissario da elogiare, ora tocca al Comune»

«Quando qualcosa in Calabria funziona è giusto metterlo in evidenza e fare un plauso a chi si adopera quotidianamente affinché il nostro territorio sia più sicuro. È il caso del commissario delegato all’emergenza idrogeologica ingegner Nello Gallo e della sua struttura composta da giovani professionisti calabresi, che in silenzio sin dal loro insediamento hanno fatto partire decine di interventi di messa in sicurezza in tutta la Calabria».

È quanto riferisce il capogruppo del Partito democratico al Comune di Vibo Valentia Giovanni Russo, evidenziando il lavoro della struttura deputata agli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico nella nostra regione.

«Su 185 interventi previsti da un Apq del 2010 – spiega Russo -, ne sono stati appaltati dalla struttura circa 140. Uno di questi riguarda il versante del “Cancello rosso” a Vibo Valentia: un intervento che i cittadini del popoloso quartiere aspettavano da decenni e che oggi finalmente vedono realizzarsi grazie a Nello Gallo e la sua struttura. Da giorni – aggiunge il consigliere comunale – è infatti concretamente partito il cantiere inerente l’intervento finanziato con l’Apq 2010 per un importo complessivo del finanziamento di 2 milioni di euro che prevede la realizzazione del drenaggio delle acque di falda, la regimentazione delle stesse e il ripristino dell’officiosità idraulica di un tratto del torrente Candrilli».

Questo intervento, ricostruisce ancora Russo, è da considerarsi «propedeutico alla successiva messa in sicurezza di tutto il versante che sarà realizzata grazie ad un finanziamento ottenuto dalla Regione Calabria su interessamento dell’allora consigliere regionale Pietro Giamborino, per un importo di 8,5 milioni di euro. A tal riguardo mi preme però sollecitare l’attento assessore ai Lavori pubblici del comune di Vibo Valentia Lorenzo Lombardo, affinché al più presto possano iniziarne i lavori. Infatti il procedimento inerente quest’ultimo intervento va avanti a rilento».

Ritardi che, a parere di Russo, interessano anche «i lavori dell’altro importante intervento riguardante il versante di Piscopio, finanziato dall’Apq 2010 per un importo di 1 milione di euro, nonostante la struttura del commissario delegato all’emergenza idrogeologica abbia puntualmente assolto al proprio compito, a causa di ritardi riconducibili all’ufficio tecnico comunale, non hanno visto l’inizio. Sono convinto – conclude l’esponente democratico – che da parte dell’assessore Lombardo l’attenzione sarà massima è al più presto avverrà la consegna dei lavori a Piscopio e anche l’intervento di messa in sicurezza dei versanti “Cancello rosso” – Triparni – Piscopio ed ex Calabro-lucane, potrà vedere la luce».

top