domenica,Giugno 16 2024

Si rinnova il consiglio provinciale: 482 amministratori al voto

Giornata di consultazioni quella di oggi per eleggere la nuova rappresentanza in seno all’assemblea dell’ente alla cui guida, per altri due anni, resterà l’attuale presidente Niglia. Trenta candidati divisi in tre liste per dieci posti disponibili

Si rinnova il consiglio provinciale: 482 amministratori al voto

Consiglieri comunali e sindaci di 46 dei 50 comuni del Vibonese sono chiamati alle urne nella giornata di oggi, dalle ore 8 alle 19, per il rinnovo del consiglio provinciale. 482 gli amministratori aventi diritto al voto. Restano fuori dalle consultazioni quelli appartenenti ai 4 Comuni attualmente commissariati: Tropea, Nicotera, Filandari e Nardodipace.

Dieci i posti disponibili per un incarico da consigliere all’interno del nuovo consiglio provinciale che non prevede, in questa tornata, il rinnovo della carica di presidente che rimarrà quindi in capo ad Andrea Niglia fino al 2018.

Se li contenderanno i trenta componenti delle tre liste presentate allo scadere dei termini: “Partito Democratico”, ispirata dall’area maggioritaria del partito vibonese incarnata dal deputato Bruno Censore, “Provincia Unica” nata dall’alleanza tra l’ex presidente dell’Ente Francesco De Nisi con l’attuale presidente del consiglio comunale di Vibo, Stefano Luciano, che potrà godere del supporto di esponenti del calibro del già candidato a sindaco di Vibo Antonio Lo Schiavo, del sindaco di Pizzo Gianluca Callipo e del segretario cittadino del Pd di Vibo Stefano Soriano nonché del sindaco di Acquaro Giuseppe Barillaro. Infine, la lista denominata “Centro Destra Vibonese” nata su spinta del consigliere regionale e coordinatore di Forza Italia in provincia di Vibo Giuseppe Mangialavori.

Nel dettaglio le liste sono così composte:

PARTITO DEMOCRATICO: Basilio Nicola Arena, Giuseppe Cutrullà, Anna Grillo, Giuseppe Morello, Giuseppe Pellegrino, Gregorio Profiti, Antonio Schiavello, Francesco Attilio Schimmenti, Vittorio Vecchio, Raffaele Versace.

PROVINCIA UNICA: Rosalba Sesto, Tiziana De Nardo, Pasquale Fera, Carmine Mangiardi, Francesco Gugliotta, Pasquale Barbieri, Domenico Suppa, Alfredo Antonio Lo Bianco, Silvano Contartese, Michele Rosario Rosano.

CENTRO DESTRA VIBONESE: Domenico Cocciolo, Antonio Raffaele Corigliano, Angelo Curcio, Ignazio D’Angelo, Katia Franzè, Gregorio Galati, Antonella Grillo, Pietro Francesco Lopreiato, Gian Franco Ranieli, Giuseppe Rombolà.

Il voto degli amministratori sarà ponderato in base alla popolazione dei rispettivi centri suddivisi in quattro fasce sulla della popolazione, quindi con un diverso coefficiente assegnato a ciascuna fascia. La prima (fascia “A”) comprende tutti i comuni al di sotto di 3000 abitanti, la seconda (B) quelli tra i 3000 e i 5000, la terza (C) va dai 5000 ai 10000, l’ultima (fascia “E”) dai 30000 ai 100000. Ad ogni fascia viene anche attribuita una scheda di diverso colore.

top