Cittadinanza onoraria a Liliana Segre: c’è il “si” del consiglio comunale di Vibo

Passa all’unanimità la proposta del consigliere Marco Miceli. Plauso dal candidato alla presidenza della Regione Pippo Callipo: «Segnale importante»
Passa all’unanimità la proposta del consigliere Marco Miceli. Plauso dal candidato alla presidenza della Regione Pippo Callipo: «Segnale importante»
Informazione pubblicitaria
La senatrice Liliana Segre
Informazione pubblicitaria

E’ stata approvata all’unanimità, nel corso del consiglio comunale svoltosi nella giornata di ieri, la proposta avanzata dal consigliere comunale del Pd Marco Miceli per il conferimento della cittadinanza onoraria alla senatrice Liliana Segre, superstite dell’Olocausto, sopravvissuta ai campi di sterminio e fatta recentemente oggetto di ignominiosi attacchi antisemiti. Plauso e consensi per la decisione è stata espressa da diversi esponenti del mondo politico. Tra questi figura anche il candidato alla presidenza della Regione Pippo Callipo. L’imprenditore vibonese si complimenta con il sindaco e il consiglio comunale di Vibo Valentia «per il conferimento della cittadinanza onoraria alla senatrice Liliana Segre, attiva testimone della Shoah italiana. L’Italia – ha affermato Callipo – ha bisogno, in questo clima arroventato dai seminatori di odio e razzismo che speculano sulle paure collettive generate dalla forte crisi economica che connota il Paese e soprattutto le aree più svantaggiate come la Calabria, di segnali di grande attenzione verso la memoria storica e collettiva che, quando è offuscata, produce dubbi e disorientamento».

Informazione pubblicitaria