domenica,Giugno 20 2021

Riaperture anticipate, Santelli non arretra: «Mantengo l’ordinanza»

Dopo l’impugnativa da parte del Governo, il presidente della Regione Calabria si dice convinto che «entro una settimana faranno esattamente la stessa cosa»

Riaperture anticipate, Santelli non arretra: «Mantengo l’ordinanza»
Il presidente della Regione, Jole Santelli

«La decisione del ministro Boccia di impugnare l’ordinanza della Regione Calabria non mi stupisce perché l’aveva annunciato. Mi spiace invece perché io mantengo l’ordinanza. Sono convinta dei presupposti, sono sicura che entro una settimana faranno esattamente la stessa cosa che ho fatto io. Mi dispiace che abbia preso questa ordinanza come un braccio di ferro mentre era semplicemente la legittima richiesta della regione di far vivere e lavorare, soprattutto lavorare». È quanto dichiara il presidente della Regione Calabria Jole Santelli reagendo alla decisione di impugnare l’ordinanza con la quale veniva dato il via libera alle riaperture di molte attività nel territorio regionale. Lo scontro istituzionale con il Governo registra dunque un nuovo capitolo e la partita si sposta ancor di più su un tavolo decisamente politico. Questa mattina era stato lo stesso Boccia a dichiarare: «Penso che in un momento come questo nessuno può permettersi di anticipare scelte che non sono considerate sicure, mettendo a rischio la vita di lavoratori e clienti. Questo non è giusto».

Fase 2, impugnata l’ordinanza della Santelli. È scontro sul numero dei tamponi

top