Ionadi, botta e risposta sull’ambiente. L’assessore: «Garantiti tutti i servizi»

La replica di Ciliberto al consigliere Gullì: «La differenziata non ha avuto intoppi. Sulla Villa comunale la pulizia verrà effettuata come da programma, ma non a discapito di altri territori»
La replica di Ciliberto al consigliere Gullì: «La differenziata non ha avuto intoppi. Sulla Villa comunale la pulizia verrà effettuata come da programma, ma non a discapito di altri territori»
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Risponde l’assessore all’Ambiente Gaetano Ciliberto alle critiche rivolte giorni fa all’amministrazione di Ionadi dall’ex vicesindaco Rosamaria Gullì, riguardo al presunto degrado della Villa comunale e di altre aree verdi del territorio. E lo fa rivendicando il «gran lavoro fatto e che ancora si sta portando avanti» in questo settore, ad iniziare «dalla pulizia mensile e dall’installazione di giochi per bambini», per finire agli interventi di manutenzione straordinaria intrapresi in aree periferiche come località Contura, «dove è stata riaperta una strada comunale grazie alla pulizia delle cunette che non avveniva da circa 10 anni».

E questo, nonostante  la carenza di personale in un Comune «in costante crescita demografica» come quello di Ionadi. Rivendicato quanto di buono l’amministrazione guidata dal sindaco Antonio Arena sta riuscendo a fare, «grazie anche all’aiuto degli ammortizzatori sociali», Ciliberto si chiede, quindi, a cosa si riferisca la Gullì «quando parla di mezzi vetusti». Anche perché ad un anno dall’insediamento in Comune «è stata acquistata una terna gommata impegnata praticamente ogni giorno sul territorio comunale. L’attenzione richiesta c’è ed è sotto gli occhi di tutti, gli operai, di comune accordo con l’Ufficio tecnico, sono stati assegnati in egual misura al capoluogo e alle relative frazioni».

In aggiunta a tutto ciò, l’assessore al ramo sottolinea «il gran lavoro svolto per la raccolta differenziata», in un contesto che vede «diversi comuni limitrofi con problemi di mancato prelievo, non imputabile a loro ma a problemi relativi al conferimento in discarica. Nel nostro comune – aggiunge al riguardo – non c’è stato un solo giorno di fermo. Qualcuno si è chiesto come mai? Penso di no, perché finché le cose procedono bene nessuno lo nota. Eppure, posso assicurare che non è stato facile riuscire a coordinare tutto, affinché non si saltasse neanche un giorno di raccolta». Ciliberto conclude il suo intervento invitando la «consigliera» Gullì «ad attuare una politica costruttiva» e specificando «che non è con l’articolo di giornale che si ottiene prioritariamente la pulizia della Villa o di qualsiasi altro luogo. Ovviamente anche questa sarà pulita come da programma – termina – ma non saranno anticipati i tempi, a discapito di altre zone, anche perché per lo scrivente e per questa amministrazione tutto il territorio ha pari importanza e dignità, così come i cittadini».

Informazione pubblicitaria