Provincia Vibo: Niglia replica al meetup “Amici di Beppe Grillo” che ne chiede le dimissioni

Il presidente dell’ente reagisce all’iniziativa preannunciata per domani a Vibo Valentia dal meetup “Vibonesi in Movimento”

Il presidente dell’ente reagisce all’iniziativa preannunciata per domani a Vibo Valentia dal meetup “Vibonesi in Movimento”

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

“Mi difenderò nelle sedi giudiziarie opportune per quanto riguarda le mie vicende personali, ma per quanto attiene l’iniziativa annunciata per la giornata di domani, sabato 16 settembre, nel corso della quale il meetup “Vibonesi in Movimento – Amici di Beppe Grillo” ha deciso di raccogliere le firme per chiedere le mie dimissioni e distribuire volantini, ho già avvertito le autorità competenti e interessato i miei legali”. E’quanto sostiene il presidente della Provincia di Vibo Valentia, Andrea Niglia, nel replicare all’iniziativa del meetup “Vibonesi in Movimento – Amici di Beppe Grillo” che ne chiede le dimissioni. “Questa iniziativa dimostra il basso livello che ha raggiunto la politica vibonese – dichiara Niglia – e respingo tutte le accuse che mi vengono mosse. Credo che tale iniziativa del meetup “Vibonesi in Movimento – Amici di Beppe Grillo”, che non sono riconosciuti a livello nazionale dal Movimento Cinque Stelle, travalichi la critica politica e mi tutelerò nelle sedi opportune”.

Informazione pubblicitaria

Il meetup vibonese “Amici di Beppe Grillo” in piazza per chiedere le dimissioni di Niglia