Nasce #farepervibovalentia, idee “giovani” e impegno per la città

Il nuovo sodalizio si prefigge l’obiettivo di «lavorare per far emergere il valore della nostra città e per la crescita delle nuove generazioni»

Il nuovo sodalizio si prefigge l’obiettivo di «lavorare per far emergere il valore della nostra città e per la crescita delle nuove generazioni»

Informazione pubblicitaria
Il direttivo di #farepervibovalentia
Informazione pubblicitaria

Una nuova associazione culturale muove i suoi primi passi a Vibo Valentia. Si tratta di #farepervibovalentia, connotata già dal nome come un sodalizio senza simbolo di partito, che nasce da «un innovativo progetto pianificato da un gruppo di ragazzi, i quali, spinti dall’amore nei confronti della propria città, hanno deciso di rispondere al momento di disillusione che stanno vivendo da parte dei tanti politici che ne detengono l’amministrazione».

Informazione pubblicitaria

I pilastri di tale iniziativa, si legge in un comunicato stampa, si fondano «sulla creazione di uno sportello aperto ai cittadini, sull’impegno per il coinvolgimento dei giovani alla vita sociale, civile e politica del Paese allargandosi anche ai processi decisionali».

La loro “mission” «è quella di porre al centro del dibattito il valore della nostra città, la crescita personale delle nuove generazioni che rappresentano nei fatti le sfide decisive per garantire la qualità sociale e democratica nel nostro Paese, soprattutto che evidenza le nuove proposte dei giovani che come loro hanno tanta voglia di fare e non di emigrare».

Costituita qualche giorno fa, #farepervibovalentia, ha provveduto nel corso di un’apposita assemblea ad eleggere il consiglio direttivo che risulta così composto: Samuele Borello, Chiara Mirabello, Carmelo Candela, Loredana Ferraro, Carmen Cutrullá, Michelangelo Crigna, Arianna De Marco, Antonio Gentile e Cristian Merlo. Gli stessi componenti del direttivo hanno eletto alla carica di presidente Nazzareno Zaccaria (in foto). Suo vice Gianluca Massara.