mercoledì,Aprile 17 2024

Seminaria, sbarca a Pizzo l’“Human factor” regionale di Sel

Il prossimo 12 dicembre il partito si ritroverà nella cittadina tirrenica per un workshop in cui porre la basi di una nuova casa comune della sinistra.

Seminaria, sbarca a Pizzo l’“Human factor” regionale di Sel

Il 12 dicembre la Federazione provinciale Sel ospiterà presso il Museo della Tonnara di Pizzo la manifestazione “Seminaria”, una sorta “Human factor” regionale del partito. «Si tratta – come spiega la Federazione – di un’iniziativa, rivolta a tutto il popolo della sinistra calabrese, che vuole rappresentare un momento d’incontro, di lavoro condiviso, di partecipazione, di ascolto attivo tra il nostro partito e il mondo della sinistra tutta. Un’iniziativa nella quale lanciare in aria dei semi e sperare che germogli qualcosa di buono per questa nostra terra».

«Crediamo – prosegue Sel – che le persone possano più facilmente stare insieme politicamente se abbiano un programma in comune: nel workshop dell’intera giornata del 12 dicembre organizzeremo tavoli di lavoro e di discussione su ambiente, trasporti, diritti, legalità, lavoro, welfare e sanità, fermamente convinti che questa data sarà un punto di partenza per la costruzione di un progetto di sinistra comune e inclusivo».

«Senza avere pretese di metterci necessariamente alla testa di questo processo, abbiamo la consapevolezza che una nuova Sinistra Italiana non possa nascere senza il contributo determinante di Sel. Apprendiamo la notizia che nel Vibonese è in fase di costituzione il movimento “Futuro A Sinistra”, che fa riferimento nazionale all’onorevole Stefano Fassina, e non nascondiamo la nostra soddisfazione di poter condividere il percorso con questi compagni “con un’inequivocabile storia politica o sindacale nell’area della sinistra, i cui valori della sinistra sono ben saldi”».

«Avvertiamo – si legge ancora – la necessità di far nascere un nuovo soggetto politico di sinistra, nel quale non trovino spazio rancori e personalismi, che dovrà farsi portavoce di un cambiamento, prima di tutto culturale. Sinistra Italiana dovrà essere la casa comune di chi mette al centro della propria azione la dignità delle persone, la difesa della democrazia e la giustizia sociale e dovrà ridare speranza a chi non crede più nella politica come strumento di riscatto sociale, economico e culturale della propria esistenza. E’ questo il cammino che Sel tenta di percorrere, sperando di trovare molti compagni di strada e invitandoli: altri partiti, movimenti e associazioni di sinistra, dirigenti, militanti e simpatizzanti delusi del Pd, nonché liberi cittadini.

Articoli correlati

top