“Noi con Salvini” a caccia di consensi a Serra San Bruno: Nicola Tassone referente cittadino

Prosegue il tentativo di radicamento del movimento leghista nel Vibonese. Il coordinatore provinciale Antonio Piserà: «Persona pragmatica interessata alla soluzione dei problemi del territorio»

Prosegue il tentativo di radicamento del movimento leghista nel Vibonese. Il coordinatore provinciale Antonio Piserà: «Persona pragmatica interessata alla soluzione dei problemi del territorio»

Informazione pubblicitaria
Matteo Salvini davanti alla sede vibonese del movimento
Informazione pubblicitaria

Il coordinatore regionale di “Noi con Salvini” della Calabria, Domenico Furgiuele, su proposta del coordinatore provinciale Antonio Piserà, ha nominato referente cittadino di Serra San Bruno, Nicola Tassone, poliziotto in pensione e già dirigente di formazioni politiche di destra. 

Informazione pubblicitaria

«Anche nelle Serre vibonesi – si legge in una nota -, storico feudo del Partito democratico, crescono i consensi per Matteo Salvini. Molti i delusi per le mancate risposte per un territorio che ha molte risorse, ma che fino ad oggi sono solo state promesse fini a se stesse. Molti cittadini – affermano i leghisti – guardano con particolare attenzione alla “Rivoluzione del buonsenso” del leader Matteo Salvini, proposte concrete di un progetto valido da nord a sud:  tassa unica al 15% (aliquota equa per il nostro sistema economico) che è l’unico strumento che ridarà fiato a famiglie e imprese; abrogazione della legge Fornero, dopo anni di lavoro la pensione è un diritto; taglio delle bollette di luce e gas, con un piano nazionale per la creazione di centrali intelligenti di nuova generazione».

Tassone, prosegue il comunicato, «guida un nutrito gruppo di iscritti e simpatizzanti, da circa 6 mesi lavora nel territorio serrese per organizzare il movimento, al fine di radicare in maniera organica, funzionale e per dare un riferimento ai numerosi simpatizzanti salviniani della zona. L’attivismo di Tassone – spiega Antonio Piserà – sono certo che darà buoni risultati per la crescita del movimento e per avvicinare giovani e meno giovani alla politica. È una persona pragmatica interessato soprattutto alla soluzione dei problemi concreti che affliggono il territorio».