martedì,Giugno 15 2021

Regionali, il Pd di Vibo lancia ciclo di incontri

La Federazione vibonese determinata a «contribuire in maniera attiva alla costruzione dell’agenda per il governo della Calabria»

Regionali, il Pd di Vibo lancia ciclo di incontri

La Federazione del Partito democratico di Vibo Valentia ha inteso programmare «una serie di iniziative rivolte ad iscritti, simpatizzanti, dirigenti e rappresentanti istituzionali, al fine di promuovere momenti di approfondimento e di condivisione su alcuni argomenti da mettere al centro dell’azione politica per contribuire in maniera attiva alla costruzione dell’agenda per il governo della Calabria».

Nel lavoro di preparazione a questi incontri, spiegano dal partito, «abbiamo inteso estendere ulteriormente la partecipazione, invitando personalità esterne per favorire il confronto con realtà interessanti e positive, professionisti, associazioni, energie da ascoltare e con le quali confrontarsi. Nel contesto nazionale ed europeo la nostra Regione deve procedere senza esitazione in un cambio di passo radicale, una rivoluzione nei metodi e nei contenuti che non può essere rimandata. I mesi di fronte a noi saranno determinanti per il prossimo decennio. Siamo tutti chiamati ad un impegno maggiore di studio e di riflessione, da tradurre in azioni specifiche e concrete».

Il programma

16 dicembre, ore 19 | “Azione politica: la sfida della Calabria libera” Incontro sui temi della legalità e della trasparenza con Antonino De Masi, imprenditore e testimone di giustizia; don Giacomo Panizza, Comunità Progetto Sud.

22 dicembre, ore 19 | “Quali scenari per la tutela della salute in Calabria?” Incontro sulle prospettive per la tutela della salute e sui modelli di sanità con Massimo Caruso, Associazione di Sanità digitale e Telemedicina; Angelo Sposato, Segretario generale Cgil Calabria; Antonio Cirillo, esperto del settore.

Inoltre, già nel mese di gennaio sono in programma altri appuntamenti sui temi economici e delle politiche sociali, legati al lavoro che si sta portando avanti sul Next Generation Eu e sul nuovo Bilancio europeo.

top