Ionadi, il sindaco Arena rivendica le iniziative intraprese in tema di tutela ambientale

Dopo l’inaugurazione del “Riciclia Point”, avviati i lavori di caratterizzazione dell’ex discarica di località “Capramorta” e approvato il progetto di miglioramento della differenziata

Dopo l’inaugurazione del “Riciclia Point”, avviati i lavori di caratterizzazione dell’ex discarica di località “Capramorta” e approvato il progetto di miglioramento della differenziata

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Inaugurazione nel mese di settembre del “Riciclia Point”, avvio dei lavori di caratterizzazione dell’ex discarica comunale di località “Capramorta”, approvazione del progetto per il miglioramento e potenziamento della raccolta differenziata. Sono queste le tre iniziative in tema di tutela ambientale portate avanti dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Antonio Arena a Ionadi. “In perfetto accordo con il programma elettorale, dopo anni di stallo e ben due amministrazioni comunali – annuncia oggi il primo cittadino – sono iniziati i lavori per la caratterizzazione dell’ex discarica ubicata in località “Capramorta” nei pressi della chiesa Gesù Salvatore, oggi zona ad alta densità di popolazione. Il sito in questione, dopo essere stato oggetto di sequestro preventivo, era finito anche alle cronache di “Striscia la notizia” durante l’amministrazione Fialà. Con i lavori iniziati in data odierna si conoscerà l’analisi specifica di rischio e il piano di caratterizzazione dell’ex discarica comunale.

Informazione pubblicitaria

Attraverso lo studio e le analisi chimiche sui rifiuti eventualmente presenti, si avranno risposte concrete sull’eventuale pericolosità dell’area e, qualora i dati sperimentali lo consentiranno, si potrà chiedere il dissequestro dell’area alla Procura della Repubblica competente”. Per quanto riguarda il progetto di circa 130mila euro già inoltrato alla Regione per il potenziamento e il miglioramento del servizio di raccolta differenziata, deliberato nei giorni scorsi dalla giunta, lo stesso prevede il potenziamento e miglioramento del servizio di raccolta differenziata nel comune di Ionadi. Tra gli interventi in programma, “anche l’acquisto di alcuni mezzi idonei al ritiro della raccolta differenziata nelle anguste vie del centro storico di Ionadi capoluogo e della frazione Nao”. Obiettivo finale del piano d’azione, nell’ottica del conseguimento degli obiettivi del Por Fesr Calabria nel settore dei rifiuti, “il raggiungimento del livello di raccolta differenziata pari al 65% su tutto il territorio entro il 2020.

L’amministrazione comunale – sottolinea in conclusione il sindaco Arena – è ben conscia che bisogna investire nell’attuare tutte le misure per il raggiungimento degli obiettivi fissati dal Piano comunale di gestione dei rifiuti, tra i quali vi è la riduzione dell’indifferenziata da conferire in discarica e il conseguente aumento della percentuale di raccolta differenziata. Questo obiettivo, che già negli ultimi mesi ha subìto un notevole incremento in punti percentuali, una volta centrato permetterà di avere un ambiente ancora più vivibile e salubre e, al contempo, i cittadini ionadesi potranno ottenere una consistente riduzione della tassa sui rifiuti solidi urbani”.