Carattere

Denunciano i turni massacranti nella postazione operativa vibonese ed a Soriano Calabro. La missiva è stata inviata anche alla Prefettura

Sanita'

“Da parecchi anni si protrae la carenza di autisti di ambulanza e nonostante mille difficoltà abbiamo sempre cercato di andare avanti nei servizi senza portare disagi ai cittadini. Oggi purtroppo la situazione è peggiorata”. Lo scrivono gli "autisti soccorritori Suem 118" di Vibo Valentia in una missiva inviata alla Prefettura, all'Ufficio del Commissario per la sanità calabrese e ai vertici del 118 di Vibo. “Oltre a fare turni - straordinario, ordinario e reperibilità - massacranti nella postazione operativa di Vibo, copriamo anche la postazione operativa di Soriano Calabro che ci porta ad una stanchezza estrema fisica ed emotiva". Gli autisti reclamano "una turnazione più adeguata" e lamentano di vantare "ferie per circa 160 giorni". Infine, i firmatari della lettera chiedono "di prendere seri ed urgenti provvedimenti" per evitare che possano accadere degli incidenti durante gli interventi di soccorso.  Per la mancanza di autisti, denunciata anche in altre zone della regione, la direzione del 118 di Vibo Valentia ha già reso noto che i servizi saranno purtroppo ridotti, garantendo il soccorso medicalizzato solo per i casi più gravi, mentre per l’emergenza sangue, in mancanza di autisti, sarà utilizzato tutto il personale disponibile al momento. Nei giorni scorsi il Tar Calabria ha intanto bloccato un concorso per l’assunzione di sei nuovi autisti, bandito dall'Asp di Vibo Valentia, perchè è vigente una graduatoria di vincitori di un concorso analogo bandito tra il 2016 e il 2017 dall'Asp di Crotone, da cui si potrebbe attingere per assunzioni immediate. (Agi)    LEGGI ANCHE: Sanità, il deputato Sapia contro il silenzio dell’Asp di Vibo sugli incarichi

 

Seguici su Facebook