domenica,Luglio 21 2024

Medicina interna: l’Asp di Vibo proroga i contratti a due specialisti, ma uno si dimette

La decisione dell’Azienda sanitaria provinciale al fine di riuscire a garantire l’erogazione costante dei servizi alla collettività a fronte di una grave carenza di organico all’interno degli ospedali del territorio

Medicina interna: l’Asp di Vibo proroga i contratti a due specialisti, ma uno si dimette
La sede dell’Asp di Vibo Valentia

L’Azienda sanitaria provinciale di Vibo Valentia ha prorogato – in virtù della grave e nota carenza di personale medico-sanitario – i contratti di assunzione a tempo determinato, ai dirigenti medici di Medicina interna Andrea Iannello e Caterina Marchese. Peccato, però, che quest’ultima abbia deciso di dimettersi dall’incarico lo scorso 5 novembre, preferendo evidentemente andare via e abbandonare l’incarico. La proroga del contratto, in ogni caso, per il medico che ha, invece, deciso di rimanere in servizio durerà dal 16 ottobre scorso fino al 31 dicembre 2022. E comunque – si legge nella delibera firmata dal commissario straordinario Giuseppe Giuliano – «per il tempo necessario all’espletamento delle procedure concorsuali per il reclutamento a tempo indeterminato di dirigenti medici di Medicina interna, con eventuale risoluzione del contratto temporaneo». [Continua in basso]

Obiettivo dell’Asp: garantire l’erogazione dei servizi

La decisione da parte dei vertici di Palazzo ex Inam di assumere e poi di prorogare i contratti a tempo determinato dei camici bianchi viene garantita dalla legge in materia (la numero 189 dell’8 novembre 2012, articolo 4, comma 5) quando vi è la necessità di garantire i servizi sanitari. Infatti si legge che “nel rispetto dei vincoli finanziari che limitano, per il Servizio sanitario nazionale, la spesa per il personale e il regime delle assunzioni, sono esclusi dall’applicazione del presente decreto i contratti a tempo  determinato del personale sanitario del medesimo Servizio sanitario nazionale, ivi compresi quelli dei  dirigenti, in considerazione della necessità di garantire la costante erogazione dei servizi sanitari e il  rispetto dei livelli essenziali di assistenza. La proroga dei contratti di cui al presente comma non costituiscenon costituisce nuova assunzione”.

L’incarico dopo un Avviso pubblicato dall’Asp nel 2020

L’assunzione dei due camici bianchi risale all’anno 2020, quando – viene ricordato sempre nella delibera del commissario – l’Azienda sanitaria ha proceduto all’ammissione dei candidati e all’approvazione della graduatoria derivante dall’Avviso pubblico indetto nel 2020, con delibera del commissario straordinario di allora, per la copertura, a tempo pieno e determinato, di un posto di dirigente del ruolo sanitario – profilo professionale medici – disciplina di medicina interna da destinare all’Unità operativa di Medicina Interna dell’ospedale di Serra San Bruno, nonché nelle Unità operative degli altri presidi ospedalieri aziendali. E per l’effetto alla conseguente assunzione a tempo pieno e determinato, per un periodo di sei mesi, dei dottori Andrea Iannello e Caterina Marchese». Con successive delibere commissariali nel 2021 e nel 2022 è stata poi disposta in relazione alle suddette assunzioni la proroga dei relativi contratti, a decorrere dalle rispettive scadenze, fino al 31 ottobre 2022. Quindi, viste le richieste avanzate dal direttore ad interim dell’Unità di gestione e sviluppo delle risorse umane Gianfranco Ielo, di proroga dei relativi contratti in ragione delle esigenze organizzative della struttura di afferenza, la direzione aziendale di via Dante Alighieri ha dunque autorizzato la proroga dei relativi contratti individuali di lavoro fino al prossimo 31 dicembre. Atteso, altresì, in ragione della comunicazione di dimissioni volontarie dall’incarico da parte della dottoressa Caterina Marchese, la proroga del contratto a tempo determinato riferito a quest’ultima è da intendersi efficace fino allo scorso 5 novembre».

LEGGI ANCHE: Sanità Vibo, il turn-over lascia gli uffici senza personale: l’Asp aumenta le ore di lavoro ai precari

Vibo, medici del Pronto soccorso allo stremo: in aiuto sanitari di altri reparti. Ecco quanti sono

Vibo, malore per un medico del Pronto soccorso: «Siamo allo stremo»

Terapia intensiva dello Jazzolino di Vibo: ecco quando sarà consegnata. Ma resta il nodo dei medici

Medici del Pronto soccorso di Vibo disperati e allo stremo : «Non ce la facciamo più»

Vaccino anti influenzale: l’Asp di Vibo autorizza gli ordinativi. Ecco quantità, fornitura e costi

Articoli correlati

top