mercoledì,Febbraio 28 2024

Alfredo De Nardo è il nuovo Direttore responsabile della Cardiologia – Utic di Vibo

Il centro di riferimento dei pazienti con malattie cardiovascolari della nostra provincia riparte sotto una nuova direzione

Alfredo De Nardo è il nuovo Direttore responsabile della Cardiologia – Utic di Vibo
L’ospedale “Jazzolino”

La Cardiologia – Utic di Vibo Valentia ha un nuovo Direttore responsabile. La direzione dell’Azienda sanitaria provinciale, infatti, ha deliberato il conferimento dell’incarico di “Sostituzione di Direttore responsabile” della U.O.C di Cardiologia – Utic di Vibo Valentia al cardiologo Alfredo De Nardo, già Responsabile della S.S della Utic e attuale Consigliere Nazionale dei Cardiologi Ospedalieri italiani (ANMCO). Sentito il professionista di origini sorianesi, ci ha riferito “intanto ringrazio il commissario straordinario, Giuseppe Giuliano, per la fiducia accordatami e anche management dell’Asp. Sono onorato e anche orgoglioso di questo incarico che intendo affrontare con determinazione e innovazione – ha proseguito Alfredo De Nardo – ma sempre nel solco della continuità e della tradizione cardiologica Vibonese che inizia con la prima Utic calabrese aperta negli anni ’80 dal prof. Vito Rosano che è stato un precursore sia nella
terapia dei Pacemaker che nelle terapie innovative (Trombolisi nell’infarto miocardico acuto), la
prestigiosa tradizione è stata continuata successivamente dal dott. Michele Comito – attualmente in
aspettativa – che ha dato un prestigio con un risvolto nazionale alla nostra Utic/Spoke ed ha portato le prime
innovazioni nel campo della Cardiostimolazione e nel campo della diagnostica cardiovascolare di secondo
livello”. [Continua in basso]

Alfredo De Nardo

“Un ringraziamento va inoltre al dottor E.F. Bilotta, che mi ha preceduto e che ha lavorato in un
periodo difficile come quello del Covid. Ringrazio il personale della mia Utic/Cardiologia e in particolare il mio gruppo di medici che sta dimostrando, con grande sacrificio, una dedizione e una professionalità invidiabile e, poi, gli infermieri e gli Oss, che sono il nostro orgoglio per la loro preparazione e lo spirito di abnegazione che dimostrano ogni giorno e tutti noi, che siamo pronti ad affrontare le prossime sfide che ci attendono“. Il neo direttore ha concluso con una speranza e un auspicio: “La nostra Utic attraversa una grave e cronica carenza di personale medico che ovviamente non ci consente di lavorare in maniera tranquilla e con le innovazioni che noi vorremmo, quindi spero che la nostra Utic sia sempre più attrattiva per i nuovi giovani cardiologi della nostra regione, anche se già due giovani specialiste in Cardiologia stanno già lavorando a tempo indeterminato, con ottimi risultati e soddisfazione. L’auspicio è che la popolazione Vibonese apprezzi e rispetti sempre di più lo sforzo umano di tutti gli operatori, medici e non, che lavorano nel nostro ospedale Jazzolino, in un ambiente non facile, affrontando giorno per giorno delle problematiche con pochi mezzi, con una grave carenza di personale e con strutture in parte non idonee a una normale attività lavorativa”.

LEGGI ANCHE: L’Utic di Vibo si conferma centro di riferimento per i pazienti con malattie cardiovascolari delicate

Cardiologia Vibo, carenza di medici: si cerca nelle graduatorie di altre Asp

top