domenica,Aprile 18 2021

Limbadi, un defibrillatore a disposizione della comunità

Donato da due importanti imprese del luogo, il dispositivo salvavita rappresenta «un passo fondamentale nella prevenzione delle patologie cardiovascolari»

Limbadi, un defibrillatore a disposizione della comunità

La donazione di un defibrillatore e la prevenzione delle patologie cardiovascolari, saranno i temi al centro dell’incontro che si svolgerà domani, venerdì 13 settembre, a partire dalle ore 16, nella sala conferenze del Palazzo municipale. Ad organizzare l’iniziativa di consegna la Commissione straordinaria presieduta dal prefetto Antonio Reppucci. «L’importanza di un pronto intervento quando è in atto un infarto è fondamentale per salvare la vita – si legge in una nota -, a condizione che si abbia a disposizione un defibrillatore e un operatore che lo sappia usare. La donazione di un defibrillatore (grazie all’impegno di imprenditori locali, Caffo e Soldano) è un passo fondamentale verso un’azione preventiva contro gli effetti a volte devastanti delle patologie cardiovascolari, che sono la causa principale dei decessi». Ad affrontare il tema del pronto intervento Vincenzo Natale (Direttore medicina d’urgenza Asp Vibo Valentia e presidente società Italiana Medicina emergenza urgenza “Simeu” Calabria) con una relazione sulle manovre salvavita in caso di arresto cardiaco, “Blsd, un presidio salva vita”; mentre Antonino Francolino (laureando all’Università Magna Graecia di Catanzaro, cattedra di Medicina interna e malattie del metabolismo), si soffermerà sulla eziologia della malattia e sulla prevenzione, “Le patologie cardiovascolari, cosa sono e come prevenirle”. A presentare l’iniziativa il prefetto Antonio Reppucci. Sono previsti anche i saluti dei commissari Emma Caprino e Francesco Battaglia. L’iniziativa inoltre prevede l’adesione per organizzare dei corsi di primo soccorso. 

 

top