martedì,Giugno 18 2024

Coronavirus, l’Oms dichiara la pandemia: «Situazione allarmante»

L'Organizzazione mondiale della sanità: «Il numero di casi al di fuori della Cina è aumentato di 13 volte e il numero dei paesi contagiati è triplicato»

Coronavirus, l’Oms dichiara la pandemia: «Situazione allarmante»

«È una pandemia». Lo conferma il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Tedros Adhanom Ghebreyesus, in conferenza stampa a Ginevra sul coronavirus facendo il punto sull’emergenza.

«L’Oms ha valutato che Covid-19 può essere caratterizzata come una pandemia. Non abbiamo mai visto una pandemia di un coronavirus, questa è la prima. Ma non abbiamo mai visto nemmeno una pandemia che può, allo stesso tempo, essere controllata», ha aggiunto.

«Nelle ultime due settimane, il numero di casi al di fuori della Cina è aumentato di 13 volte e il numero dei paesi contagiati è triplicato. Ci sono più di 118.000 casi in 114 paesi e 2191 persone sono decedute. In migliaia stanno lottando per la vita negli ospedali. Nei giorni e nelle settimane davanti a noi, ci aspettiamo un ulteriore aumento di casi, di decessi e di paesi coinvolti», ha detto ancora. «Siamo profondamente preoccupati dai livelli allarmante di diffusione e di gravità e dagli allarmanti livelli di mancanza di azione», ha evidenziato.

Coronavirus, tute e mascherine in dono al Pronto soccorso di Vibo

Coronavirus Calabria, la Regione chiude parrucchieri e centri estetici

Coronavirus, Lo Schiavo: «Regione valuti misure a sostegno dei lavoratori autonomi»

Fabrizia: inosservanza al decreto sul Coronavirus, denunciato presidente consiglio comunale

top