giovedì,Agosto 18 2022

A Filadelfia per il Corpus Domini torna lo spettacolo dell’Infiorata – Foto

Tappeti di fiori e segatura che ricoprono la piazza centrale e i sagrati delle quattro chiese. Dietro, un lungo lavoro che inizia diversi mesi prima

A Filadelfia per il Corpus Domini torna lo spettacolo dell’Infiorata – Foto

di Ilaria Giampà

Un appuntamento imperdibile da quasi 10 anni (la prima edizione risale al 2013) che chiama a raccolta donne e uomini della comunità di Filadelfia, nel Vibonese, con la voglia di “far fiorire” arte e fede in occasione della solennità del Corpus Domini, la presenza di Gesù Cristo nell’Eucaristia.
Una rinnovata tradizione che vede ogni anno tappeti di fiori e segatura raffiguranti immagini sacre nella piazza centrale e sui sagrati delle quattro chiese da cui prendono nome i rioni (Chiesa di San Francesco di Paola, Chiesa di San Teodoro, Chiesa di Santa Barbara, Chiesa della Madonna del Carmine). [Continua in basso]

Il lavoro di preparazione ha inizio già alcuni mesi prima del giorno del Corpus Domini, quando i membri del gruppo si riuniscono per decidere il tema che verrà poi espresso attraverso l’elaborazione su carta di disegni e immagini sacre con cui valorizzare la solennità della festa liturgica. Finiti i disegni si inizia la colorazione della segatura, perché più duttile e con una maggiore variazione cromatica.

La sera della vigilia inizia il lavoro di realizzazione: piazzamento dei disegni, distribuzione dei vari compiti e così via. Per i contorni si utilizza la posata del caffè sapientemente lavorata da alcune signore del gruppo; poi si inizia a riempire gli spazi bianchi con la segatura colorata, il sale e i fiori che vengono raccolti e donati. Dalla consegna in poi, i disegnatori ed i volontari partecipano con entusiasmo e precisione al riempimento le sagome con la segatura e i fiori: un vero e proprio lavoro di squadra, intenso, paziente e minuzioso che si conclude nelle ore più calde per far sì che sia tutto perfetto per il passaggio del Santissimo.

top