mercoledì,Novembre 30 2022

Apertura della chiesa di Natuzza a Paravati: ecco i dettagli del Piano di sicurezza comunale

Il documento si affianca a quello predisposto dalla Fondazione, entrambi sono stati approvati dal Comitato presieduto dal prefetto Roberta Lulli. Dall'accoglienza ai parcheggi, ai percorsi per i fedeli: ecco cosa è previsto

Apertura della chiesa di Natuzza a Paravati: ecco i dettagli del Piano di sicurezza comunale
Villa della Gioia a Paravati e, nel riquadro, Natuzza Evolo

Procede spedita la macchina organizzativa tesa a far svolgere in sicurezza e nel migliore dei modi la cerimonia di consacrazione e dedicazione al “Cuore Immacolato di Maria Rifugio delle Anime” della chiesa della Villa della Gioia di Paravati, in programma sabato 6 agosto. In vista del previsto enorme flusso di fedeli, proveniente dall’Italia e dall’estero, nelle scorse ore al Piano di sicurezza redatto dalla Fondazione “Cuore Immacolato di Maria Rifugio delle Anime” si è affiancato quello del Comune di Mileto, esteso alle aree esterne al complesso di strutture religioso-socio-assistenziali volute dalla Serva di Dio Natuzza Evolo. Entrambi i documenti hanno avuto l’approvazione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, presieduto dal prefetto di Vibo Valentia Roberta Lulli. [Continua in basso]

L'interno della "Grande chiesa" voluta da Natuzza Evolo

«Il Piano comunale – spiega oggi il sindaco Salvatore Fortunato Giordano – prevede interventi di accoglienza di bus, auto private, pedoni;  la creazione di punti di sosta e di ritrovo; aree parcheggio, aree per il commercio ambulante, nonché la collocazione di bagni chimici e una nuova segnaletica acquisita per l’occasione, che servirà a rendere più comprensibili ai fedeli i vari percorsi. Inoltre sono state predisposte, con la collaborazione di molti sindaci e delle Ferrovie della Calabria, numerose navette che preleveranno i fedeli nei vari punti di ritrovo e li condurranno nei pressi di Villa della Gioia». Il progetto del Comune, così come specifica a seguire lo stesso primo cittadino di Mileto, nella fattispecie è stato espletato dalla Polizia locale guidata dal comandante Renato Parrone, in collaborazione con il geologo Antonio Russo e l’ingegnere Pasquale Farfaglia.

L'altare della "Grande chiesa" voluta da Natuzza Evolo

In prima battuta prevede la convergenza di auto e bus provenienti da Vibo Valentia nella zona campo sportivo, ove sono state allestite apposite aree parcheggio. Per quanto riguarda, invece, i fedeli provenienti con i mezzi di locomozione da Rosarno, questi potranno sostare all’entrata sud di Paravati, nello specifico nella zona di lottizzazione “Colloca”, presso il piazzale del cimitero e le vie adiacenti e, solo in caso di necessità, nell’area del campo sportivo. Coloro che, infine, giungeranno dallo svincolo dell’A2 del Mediterraneo (scendendo da Comparni), potranno sostare con bus e auto nella zona di piazza Pertini.
Il Comune ha predisposto anche un piano B, da utilizzare nel caso in cui l’affluenza dei pellegrini risulti superiore al numero preventivato. In questo caso, i bus e le auto che giungeranno per l’occasione sul territorio comunale verranno fatti sostare all’entrata di Mileto, nelle zone Lenza della Corte, Olivarelle e via Nicola Lombardi, con servizi navetta predisposti nei pressi della villa comunale, del piazzale antistante l’ex stazione delle Calabro Lucane e della scuola elementare. [Continua in basso]

«In tutti i casi – conclude il sindaco – sono previsti servizi navetta da tutti i punti di ritrovo, nonché bagni chimici e assistenza della protezione civile e volontari. Una volta giunti alla Villa della Gioia, i fedeli verranno presi in custodia dagli operatori interni e assegnati ai vari settori di competenza, in base al Piano predisposto dalla Fondazione, ove sono installati 7 maxischermi e vari servizi di assistenza. Per quanto riguarda gli ambulanti che vorranno essere presenti all’evento, dovranno produrre domanda al posto di Polizia locale e attendere l’autorizzazione apposita. In caso contrario non potranno recarsi sul territorio comunale e sostare nelle aree dedicate poste nella zona campo sportivo».

LEGGI ANCHE: Fondazione Natuzza: commozione e giubilo per l’ingresso della Vergine nella nuova chiesa

top