domenica,Febbraio 5 2023

Terremoto: al carcere di Vibo prove di evacuazione per detenuti e personale

L’esercitazione si è conclusa questa mattina. Il plauso da parte dei segretari di categoria alla direzione della struttura vibonese

Terremoto: al carcere di Vibo prove di evacuazione per detenuti e personale
Il reparto di Polizia penitenziaria

«Ottima iniziativa quella appena terminata nella prima mattinata odierna presso la Casa circondariale di Vibo Valentia e  riguardante le prove di evacuazione dei circa 400 detenuti e degli oltre 250 operatori penitenziari distinti nei vari ruoli di Polizia penitenziaria e non. La direzione del carcere, diretta da Angela Marcello e dal comandante Salvatore Conti, ha infatti fortemente voluto, ed attuato con successo, una prova generale di evacuazione nell’ipotesi, assolutamente non remota, vista la localizzazione territoriale, di evento sismico e di incendio di vaste proporzioni». È quanto fanno sapere il segretario provinciale dell’Unione Sindacati Polizia Penitenziaria Giovanni Maruca, il segretario provinciale Sinappe Angelo Mangani, il segretario provinciale Osapp Sandrino Scalzo e il segretario interprovinciale della Federazione nazionale sicurezza Cisl Sergio Pascale. [Continua in basso]

Il comandante Salvatore Conti

«Il carcere infatti – aggiunge il sindacalista – per i numeri sopra evidenziati, malgrado la zelante gestione di vertice, costituisce una realtà già di per sé complessa, esponenzialmente aggravata dal verificarsi di qualsiasi altra criticità, e dove risulta prioritario oltre il raggiungimento degli obiettivi di giustizia e sicurezza anche quello di tutela della salute e dell’incolumità personale. Angela Marcello e il dirigente Salvatore Conti – che in caso di emergenza ricoprono altresì il delicato ruolo di responsabile generale ed operativo delle operazioni con il coordinamento del prefetto – hanno coinvolto nella gestione operativa dell’evento di straordinaria proporzione e senza precedenti, ed in tempi assolutamente limitati, il vice comandante Carmelo D’Angelo, il coordinatore dell’Unità operativa Vincenzo Falvo, il sostituto commissario Nazzareno Iannello, il dirigente sanitario Natino Crea ed il capo sala penitenziaria Vincenzo La Caria. Si tratta -chiude il sindacalista di categoria – di una iniziativa che pone la direzione di Vibo Valentia ed il relativo personale, ancora una volta orgogliosamente in pole position anche in ambito regionale».

Articoli correlati

top