lunedì,Aprile 22 2024

Paravati, boom di visitatori ad ammirare la “Casa di Babbo Natale” – Foto

La dimora di Santa Claus è stata allestita dai volontari dell’associazione Onlus intitolata al 19enne Michele Turco, morto nel 2020 per arresto cardiaco

Paravati, boom di visitatori ad ammirare la “Casa di Babbo Natale” – Foto
La casa di Babbo Natale a Paravati (foto di Luca Dimasi)

Inaugurata a Paravati, per la gioia di grandi e piccini, la “Casa di Babbo Natale”. E da quel che si evince, la bella iniziativa – promossa sul territorio dall’associazione OnlusMichele Turco” con il patrocinio dell’amministrazione comunale di Mileto – in queste ore viene particolarmente apprezzata dalle famiglie residenti nel Vibonese, giunte nel frattempo in massa a far visita alla dimora di Santa Claus. Nella sola giornata di apertura, infatti, sono stati circa 2 mila coloro i quali sono giunti nel paese natio di Natuzza Evolo, anche da altri comuni della provincia, per ammirare la casa realizzata all’interno dell’inutilizzata scuola materna di via Trieste, adiacente la chiesa parrocchiale di Santa Maria degli Angeli e l’oratorio intitolato proprio alla Serva di Dio calabrese. Tanti in queste ore i bambini e le bambine (ma anche gli adulti) che, felici, hanno voluto farsi fotografare e immortalare in braccio o accanto a Babbo Natale. [Continua in basso]

Ad ogni modo, già domani 11 dicembre l’abitazione riaprirà le porte al pubblico, nello specifico dalle 17.30 alle 22.30. Altre aperture sono programmate in questo periodo di festività (sempre allo stesso orario) nei giorni 18, 25 e 26 dicembre e 1 e 6 gennaio. I visitatori, come detto, potranno ammirare il rifugio di Santa Claus in modo gratuito, avvolti in un’atmosfera magica e accompagnati per mano da dolci melodie natalizie e dalla presenza di vari stand gastronomici con prodotti locali, tipici delle feste di fine anno.

Il perfetto habitat di Babbo Natale è stato inaugurato con il classico taglio del nastro e la successiva degustazione di gustosi dolciumi preparati al momento dalle “massaie” del luogo, alla presenza del sindaco Salvatore Fortunato Giordano, del parroco don Domenico Muscari, dei ragazzi del gruppo “I più belli” e di una popolazione in festa. Particolarmente emozionati, nell’occasione, i genitori di Michele Turco, Daniela e Cosimo, il fratello 15enne Samuel e gli altri soci della realtà Onlus, sorta all’indomani della morte improvvisa e prematura del giovane di Paravati, avvenuta nel 2020, tra le braccia del padre, in seguito a un arresto cardiaco che non gli ha lasciato scampo. I numerosi volontari si sono prodigati concretamente, con grande impegno e per settimane alla realizzazione della Casa di Babbo Natale, per rendere degna memoria e dare continuità e valore cristiano, con queste e altre iniziative benefiche a sfondo sociale, alla vita di un 19enne dal carattere mite e affabile, particolarmente amato e apprezzato dalla sua comunità di appartenenza… e non solo. [In basso la fotogallery con gli scatti di Luca Dimasi]         

LEGGI ANCHE: San Costantino Calabro, al via gli eventi natalizi promossi dalla Pro Loco

Mileto, festa dell’Immacolata atto di venerazione alla Vergine Maria

Articoli correlati

top