sabato,Giugno 22 2024

Canile comunale di Vibo, affidata la gestione della struttura: ecco a chi è andata

Si dovrà provvedere al ricovero, custodia, mantenimento e cura dei cani. La somma impegnata dall’amministrazione del capoluogo è paria a 90mila euro

Canile comunale di Vibo, affidata la gestione della struttura: ecco a chi è andata
Il Comune di Vibo Valentia

Affidata la gestione del canile di proprietà comunale con ricovero, custodia, mantenimento e cura dei cani, all’associazione “Argo” onlus, per un periodo previsto di mesi 12, ossia da gennaio 2023 a dicembre 2023. L’importo impegnato è pari a 90.000,00 euro tutto compreso. L’affidamento è stato formalizzato dall’amministrazione comunale di Vibo Valentia tramite apposita determina dirigenziale firmata nella giornata di ieri, 25 gennaio, dalla dirigente del settore Urbanistica di Palazzo Luigi Razza Adriana Teti. Quest’ultima ricorda nella sua delibera che il Comune capoluogo, in ossequio alla “Legge quadro in materia di animali da affezione e prevenzione del randagismo”, deve «assicurare la gestione del canile di proprietà comunale con ricovero, custodia, mantenimento e cura dei cani abbandonati nel territorio del Comune di Vibo Valentia». Tuttavia, – si fa notare – «il Comune, pur essendo proprietario di un’area adibita a canile comunale, non può garantire la predetta gestione in modo diretto per la carenza di personale dotato di adeguata qualifica. A tale scopo – scrive la dirigente -, al fine di scongiurare il fenomeno del randagismo e possibili pericoli di igiene pubblica, è necessario continuare ad assicurare la gestione in oggetto, attualmente svolta da una cooperativa senza fini di lucro».

Quindi, con determinazione dirigenziale del 9 dicembre dello scorso anno, è stata approvata dal Comune capoluogo la manifestazione d’interesse rivolta ad associazioni di volontariato animaliste e zoofile, iscritte all’Albo regionale delle associazioni, per il mantenimento, la custodia e il ricovero dei cani abbandonati nel territorio del Comune di Vibo Valentia, per il periodo gennaio 2023 – dicembre 2023. Considerato che entro i termini previsti è pervenuta negli uffici comunali competenti «una sola busta contenente la documentazione richiesta nella manifestazione d’interesse e precisamente quella dell’associazione “Argo” onlus», a quest’ultima (una volta, evidentemente, verificati tutti i requisiti richiesti) è stata, dunque, affidata la gestione del canile comunale.

LEGGI ANCHE: Lavori in Piazza Spogliatore a Vibo, si allungano ancora i tempi di consegna dei lavori

Vibo, Luciano sull’azzeramento dei fondi vincolati: «Da Limardo informazioni poco corrette»

Articoli correlati

top