domenica,Maggio 19 2024

Piano di dimensionamento scolastico nel Vibonese: è polemica sull’ipotesi di bozza

Il numero delle autonomie riconosciute alla Regione Calabria è pari a 281, contro le 360 dell’anno precedente. Ecco cosa si rischia nella nostra provincia

Piano di dimensionamento scolastico nel Vibonese: è polemica sull’ipotesi di bozza

Il rischio è che si perderebbero undici dirigenze passando da 32 a 21 autonomie scolastiche nel Vibonese. Un rischio, dicevamo, se l‘ipotesi di bozza per il dimensionamento scolastico – che comunque deve rispondere a direttive regionali e nazionali – discussa dalla Provincia con le sigle sindacali, dovesse essere confermata. Ma dagli uffici della Provincia fanno sapere che si tratta solo di una ipotesi di bozza che subirà delle modifiche prima di essere confermata. Intanto, a generare non poche contestazioni su più fronti, è stata proprio la prima ipotesi di bozza circolata in questi giorni per il dimensionamento scolastico provinciale per l’anno scolastico.2024/25. In questa ipotesi di dimensionamento sono state soppresse, accorpate e annese le seguenti scuole: Istituto Comprensivo di Fabrizia accorpato a quello di Acquaro; istituto comprensivo di Vallelonga accorpato a quello di Soriano Calabro con esclusione dei comuni di Capistrano e San Nicola che verrebbero accorpati a Sant’Onofrio; Spadola verrebbe associato a Serra San Bruno mentre quello di Monterosso Calabro verrebbe accorpato a Filadelfia. E ancora, Cessaniti verrebbe accorpato a Rombiolo con l’esclusione di Briatico che andrebbe con Tropea. Sempre all’istituto di Tropea confluirebbe Ricadi, mentre Spilinga verrebbe accorpato a Rombiolo. L’istituto comprensivo di Mileto verrebbe accorpato a quello di San Costantino Calabro, mentre Filandari andrebbe con Rombiolo. L’istituto comprensivo Murmura di Vibo Valentia verrebbe accorpato all’istituto Garibaldi – Buccarelli. Per il De Filippis – Prestia è invece previsto l’accorpamento all’I.P.S.E.O.A. mentre l’istituto Tecnico Economico G. Galilei verrebbe accorpato all’Industriale e al Geometra. L’istituto comprensivo “Pagano” di Nicotera verrebbe invece accorpato al liceo classico “Bruno Vinci”. Alla luce dell’assetto normativo delineato dalla legge di bilancio n. 197 del 19/12/22, attuativo della riorganizzazione del sistema prevista nel Pnrr, a decorrere dall’anno scolastico 2024/25, i criteri per la definizione del contingente organico dei dirigenti scolastici e dei d.s.g.a. dovranno tenere conto della popolazione scolastica regionale e degli sviluppi demografici nel prossimo triennio. Il numero delle autonomie riconosciute alla Regione Calabria è pari a 281, contro le 360 dell’anno precedente. Sono, pertanto, 11 le autonomie da sopprimere rapportate alla popolazione scolastica e alla densità abitativa per la provincia di Vibo Valentia.

LEGGI ANCHE: Rincaro libri, otto milioni dalla Regione: “Eleviamo l’Isee per un maggior numero di famiglie”

Caro-scuola, Lo Schiavo: «Bene intervento Regione Calabria ma non è sufficiente»

Drapia, partono i laboratori del progetto “Protagonisti”

top