martedì,Giugno 18 2024

Autismo: studenti, genitori ed enti a confronto all’Istituto “Galuppi” di Tropea

Giornata di sensibilizzazione e analisi alla presenza dell’associazione Angsa, dei sindaci di Drapia e Spilinga e del Forum terzo settore

Autismo: studenti, genitori ed enti a confronto all’Istituto “Galuppi” di Tropea

Conoscere l’autismo, sensibilizzare soprattutto le nuove generazioni. Il cammino intrapreso dall’Istituto di istruzione superiore “Galluppi” di Tropea prosegue senza sosta. L’aula magna del liceo Scientifico ha ospitato nei giorni scorsi studenti, docenti e genitori per la proiezione del docufilm “Sul sentiero blu” – propedeutica alla campagna Angsa “La staffetta blu”- che racconta il viaggio di un gruppo di giovani con autismo sull’antica via Francigena che, insieme ai loro medici ed educatori, hanno percorso oltre 200 km in solo nove giorni per raggiungere Roma ed essere ricevuti da Papa Francesco. L’ iniziativa – promossa dalla presidente Angsa, Associazione nazionale genitori persone con autismo Maria Vincenza Naso e dal dirigente scolastico Nicolantonio Cutuli e coordinata dalla referente all’inclusione professoressa Nadia Meligrana – ha visto intervenire il sindaco Enzo Marasco dell’Ambito territoriale di Spilinga, il primo cittadino di Drapia Alessandro Porcelli e il portavoce del Forum del Terzo settore di Vibo Valentia Pino Conocchiella.

«Nel corso del confronto -affermano i promotori – è emersa la consapevolezza di come la percentuale di diagnosi di autismo sia notevolmente aumentata sul nostro territorio, cosi come su base nazionale. Da qui l’esplicita volontà delle istituzioni presenti di concretizzare sempre più efficacemente un’azione fattivamente sinergica per accompagnare le famiglie nella costruzione del progetto di vita dei ragazzi con sindrome dello spettro autistico. In questo – si fa rilevare – la scuola riveste sicuramente un ruolo strategico, in quanto in essa prendono forma i destini delle nuove generazioni. Il tempo “scolastico”, infatti, non è solo quello dedicato alla trasmissione delle conoscenze ma è anche quello in cui si coltiva il valore della solidarietà e della ricchezza della diversità per promuovere sempre la “speciale normalità” di ogni singolo studente».

L’interesse dei ragazzi è stato testimoniato dalle domande e dalle osservazioni mosse in occasione del confronto. Sono stati gli studenti protagonisti della giornata e, insieme ai rappresentanti dell’Angsa, hanno dato vita ad un momento di condivisione e crescita ricco di speranza e solidarietà: «L’attività di sensibilizzazione dell’Istituto anche nei confronti dell’opinione pubblica è continuata nella serata quando, a titolo simbolico, i vari plessi dell’Istituto sono stati illuminati di blu, il colore simbolico che rappresenta la speranza, la calma, la razionalità ma anche la comunicazione, la razionalità, la logica, tutti aspetti che possono aiutare a comprendere meglio l’autismo», chiosano gli organizzatori.

LEGGI ANCHE: Autismo, dall’inclusione sociale e lavorativa a un tavolo permanente: l’impegno dell’Agnsa Vibo

Autismo, i ragazzi dell’associazione Angsa riqualificano un’area verde a Caria

Vibo Valentia non è una città per ragazzi speciali, la storia di Giorgio – Video

top