venerdì,Luglio 19 2024

Accoglienza migranti, quasi 7 milioni di euro destinati a Mileto e Filadelfia per i progetti Sai

Il ministero dell'Interno ha approvato il prolungamento delle attività a favore dei profughi nei due comuni, fino al 31 dicembre 2026. Soddisfatto il sindaco della cittadina normanna Giordano

Accoglienza migranti, quasi 7 milioni di euro destinati a Mileto e Filadelfia per i progetti Sai
L’inaugurazione del Sai a Mileto

Prosegue il Sistema di accoglienza e integrazione nei comuni di Filadelfia e Mileto. Nelle scorse ore il ministero dell’Interno ha approvato il prolungamento del Sai nei due territori del Vibonese. Per proseguire le attività di accoglienza degli immigrati – dal primo luglio del 2024 al 31 dicembre del 2026 – Filadelfia ha ottenuto un fondo complessivo di circa 5 milioni e mezzo di euro, mentre a Mileto per lo stesso scopo sono stati destinati un milione e 200 mila euro circa di euro. «Il prolungamento del progetto ad opera del ministero dell’Interno – sottolineano oggi al riguardo il sindaco di Mileto Salvatore Fortunato Giordano e l’assessore ai Servizi sociali Carmela Vardaro – rappresenta il riconoscimento che la solidarietà è uno dei principi a fondamento dell’azione amministrativa del nostro Comune e della valenza delle iniziative intraprese in questo campo. Il rifinanziamento ottenuto permetterà di aumentare i posti da 24 a 30. Siamo assolutamente contenti dell’accoglimento dell’istanza da parte del Ministero dell’Interno, che consentirà al nostro Ente Comune di continuare questa opera sociale a costo zero, a vantaggio di persone che hanno bisogno.

Queste attività – aggiungono – a dire il vero sono in linea e vanno ad implementare quelle già esistenti sul territorio comunale, un’area molto sensibile alla problematica dell’aiuto dei più bisognosi, su vari livelli, ivi compresa l’opera esercitata dalla Chiesa. Attività che in ogni caso costituiscono un’ulteriore ricaduta positiva in termini di miglioramento economico delle attività locali». Attualmente il Sai a Mileto è gestito in appalto dalle due cooperative “Cometa” e “Acuarinto”. Nel frattempo il Comune si è fatto promotore anche dell’accoglienza nei confronti di cittadini Ucraini e Afghani, «paesi dove negli anni scorsi si sono verificate le emergenze note». Il sindaco Giordano e l’assessore Vardaro concludono il loro intervento sottolineando che l’area amministrativa del Comune di Mileto, «guidata da Francesco Accorinti», promuoverà tra pochi giorni «tutte le procedure per l’emanazione di un bando pubblico per l’affidamento del servizio per i prossimi anni». Lo stesso sarà fatto dal Comune di Filadelfia guidato dal sindaco Anna Bartucca.

Articoli correlati

top