sabato,Luglio 13 2024

A Ricadi monta la protesta per l’ordinanza “anti turismo”: divieto di sosta e di fermata nelle stradine di Santa Maria

Il provvedimento valido dal 15 maggio al 1 novembre è sull'albo pretorio soltanto da oggi. Una "mossa" per molti incomprensibile

A Ricadi monta la protesta per l’ordinanza “anti turismo”: divieto di sosta e di fermata nelle stradine di Santa Maria
La spiaggia di Santa Maria di Ricadi
Ricadi, la spiaggia di Santa Maria

Con l’arrivo dei primi turisti a Capo Vaticano, i primi disagi che si colgono, ogni anno, riguardano le strette vie di accesso disseminate in località Santa Maria. Al fine di riuscire meglio a gestire i flussi veicolari, la Polizia municipale di Ricadi ha emesso un’apposita ordinanza per divieto di sosta e di fermata. Il documento, sebbene riguardi un arco temporale che va dal 15 maggio al 1 novembre di ogni anno, porta la data odierna ed è proprio questo che sta generando disappunto, specie fra i residenti. Alcuni cittadini, infatti, lamentano che «questo improvviso proliferare di divieti potrebbe incidere fortemente sulla stagione turistica non proprio rosea quest’anno. Troviamo al quanto singolare – sottolineano – che un provvedimento del genere che parte da metà maggio “spunti” magicamente proprio ora che i primi turisti iniziano ad arrivare».

«Dato che l’ordinanza è in vigore da maggio a novembre – concludono -, sarebbe stato più serio, specie agli occhi di chi ci sceglie come meta per le proprie vacanze, emettere questa ordinanza magari a inizio giugno se non proprio dalla metà di maggio, per come riporta il documento. Sembra quasi che tali disposizioni “fiocchino” appena il problema del traffico si presenta quando, invece anche per evitare ingorghi, sarebbe opportuno muoversi per tempo». Per alcuni poi, «quanto ora compare sull’albo pretorio, accompagnato da appostiti cartelli a Santa Maria, sebbene risalga a maggio, pare proprio voglia minare il nostro turismo». L’ordinanza che sta facendo tanto discutere in queste ore, interessa quelle aree in cui si riscontra la presenza continua di autovetture parcheggiate in modo irregolare nelle vicinanze di via Galeo e della relativa piazza, creando problemi alla viabilità. Dopo aver consultato il sindaco e verificato le disposizioni del nuovo Codice della strada, è stato deciso di istituire un divieto di sosta e fermata per tutti i veicoli nel tratto di strada adiacente via Fortino, per il periodo che va dal 15 Maggio al 1 Novembre di ogni anno. Una misura supportata dall’apposizione, proprio in queste ore, di idonea segnaletica verticale e da pannelli integrativi per la rimozione forzata dei veicoli in caso di necessità.

Leggi anche ⬇️

Articoli correlati

top