Il presepe vivente di Limpidi: una tradizione che si rinnova negli anni – Foto

L’iniziativa è riuscita nell’intento di far rivivere la nascita di Gesù attraverso una suggestiva scenografia allestita tra i vicoli dell’antico borgo
L’iniziativa è riuscita nell’intento di far rivivere la nascita di Gesù attraverso una suggestiva scenografia allestita tra i vicoli dell’antico borgo
Informazione pubblicitaria
La scena della Natività al presepe vivente di Limpidi
Informazione pubblicitaria

di Ilaria Giampà

Una “Betlemme” nel cuore di Limpidi, piccolo borgo ai piedi delle Serre vibonesi, che ha fatto da teatro alla tradizione della natività particolarmente sentita da tutta la comunità che il 26 dicembre ha potuto godere di un’atmosfera magica e suggestiva. Grazie all’impegno e alla partecipazione di tutti i limpidesi, il Presepe Vivente arrivato alla sua VI edizione, è riuscito nell’intento di far rivivere la nascita di Gesù attraverso una scenografia allestita “ad arte” per le vie, la piazza e i vicoli dell’antico borgo dell’entroterra vibonese.

Un’esperienza dal grande valore umano, che ha coinvolto l’intera comunità di limpidesi nella messa in scena della rappresentazione cristiana, immersa in un elevato spirito di collaborazione che ha interessato tutti gli elementi scenografici, dalla cura delle ambientazioni a quella dei dettagli degli abiti, cuciti con passione e maestria per rendere più viva e realistica la festa religiosa che celebra la nascita di Gesù.

Un’occasione per ricordare il senso di appartenenza e l’esaltazione delle tradizioni che si alimentano anche attraverso la vivacità espressa da Limpidi e la sua ammirevole ricerca di far convergere memoria e modernità in una cornice incantevole.

Informazione pubblicitaria