Teatro di Vibo intitolato a Raf Vallone? Il figlio ringrazia per la proposta – Video

«Lieto che si sia pensato a papà, che rappresenta tutta la Calabria ed ha calcato i palcoscenici più importanti del mondo, da Parigi a Londra a New York. Ringrazio gli amministratori vibonesi»
«Lieto che si sia pensato a papà, che rappresenta tutta la Calabria ed ha calcato i palcoscenici più importanti del mondo, da Parigi a Londra a New York. Ringrazio gli amministratori vibonesi»
Informazione pubblicitaria
Saverio Vallone

Dopo la notizia diffusa da questo giornale, sulla proposta del consigliere comunale di Vibo Valentia, Pietro Comito, di intitolare il realizzando teatro comunale cittadino alla memoria dell’attore tropeano Raf Vallone, arriva oggi il commento del figlio del grande interprete, Saverio Vallone. In una breve nota, quest’ultimo esprime sentimenti di gratitudine verso l’esponente politico locale: «Apprendo oggi la notizia che il consigliere Pietro Comito ha proposto di intitolare il nuovo teatro di Vibo Valentia a mio padre Raf Vallone – scrive Saverio – e lo ringrazio pubblicamente, in quanto non lo conosco, e mi preme ricordare che papà non è solo tropeano, ma anche di Vibo Valentia, di Cosenza, Catanzaro, di Crotone, di Reggio Calabria, insomma di tutta la Calabria, ed ha recitato nei teatri più importanti del mondo, da Parigi, Londra, New York, così anche nel grande schermo con i più grandi registi, candidato all’Oscar. Ma forse – evidenzia il figlio dell’artista – la sua vita artistica la conoscete tutti, e credo che non ci sia idea migliore di intitolare il teatro a chi ha calcato le tavole del palcoscenico per tutta la vita, e con il suo grande successo, e la tenacia del vero calabrese». Infine da Vallone «un caro saluto a tutti, al sindaco, a tutta la giunta ed ai consiglieri del Comune».