mercoledì,Giugno 16 2021

Le gite scolastiche al tempo del Covid: il viaggio d’istruzione è virtuale

L’esperienza degli alunni delle scuole primarie di Filogaso e Sant’Onofrio che hanno preso parte al primo Cody Trip che ha coinvolto 25mila bambini in tutta Italia. Meta: la città di Urbino

Le gite scolastiche al tempo del Covid: il viaggio d’istruzione è virtuale

Gli alunni delle scuole primarie di Filogaso e Sant’Onofrio, guidati dall’insegnante Tina Fiorillo, hanno partecipato alla prima esperienza di Cody Trip. CodyTrip è una vera gita, online. Come una vera gita è stata organizzata e vissuta, con il coinvolgimento del dirigenti, dei consigli di classe e dei genitori ma soprattutto, agevolando la partecipazione di tutti gli alunni. Il programma è molto intenso ed è stato strutturato per creare al meglio l’atmosfera di una gita scolastica.

«Gli alunni – si rende noto – hanno visitato la città di Urbino, ma soprattutto luoghi che nessun turista ha mai visitato, hanno avuto guide d’eccezione, hanno vissuto esperienze insolite ed elettrizzanti, giocando con migliaia di coetanei, scegliendo i migliori ristoranti e i migliori alberghi per la notte senza spendere nulla. Grazie a soluzioni tecniche appositamente studiate, tutta la gita è avvenuta con un semplice collegamenti ad Internet a costo zero. Hanno partecipato al progetto, oltre all’Università di Urbino, Giunti Scuola, Media Direct, Alpitour e l’Associazione CodeMooc net».

L’organizzazione della gita a Urbino «si è avvalsa della collaborazione spontanea del Servizio sistema informatico di Ateneo (Ssia) e del Servizio bibliotecario di ateneo (Sba) dell’Università di Urbino, dell’Amministrazione comunale, della Galleria nazionale delle Marche, e di numerosi enti, associazioni e volontari che verranno presentati nel corso della gita. Il coinvolgimento delle famiglie è stato determinante, non solo perché gli alunni hanno da casa molte delle attività, ma anche perché i familiari hanno contribuito a creare l’atmosfera». Il dirigente scolastico, Raffaele Vitale, ha espresso viva soddisfazione per l’iniziativa che ha coinvolto 25000 bambini in tutta Italia.

Il programma della gita

Primo giorno: 10 dicembre
Trasferimento a Urbino in corriera (organizzata dalla scuola) – tranquilli, anche il momento della corriera è importante.
10:00 – Incontro con Alessandro Bogliolo a Borgo Marcatale. Passeggiata interattiva per il centro storico di Urbino.
11:00-13:00. Esplorazione in anteprima della nuovissima biblioteca universitaria di San Girolamo, tra antichissimi volumi, nuovissime tecnologie, algoritmi e codici.
Pausa pranzo
14:30. Esperimenti di coding interattivi
16:30. Esplorazione del Palazzo Ducale con visita in esclusiva di locali mai aperti al pubblico
18:30. Urbino by night 
20:00. Cena di classe nel ristorante di Urbino scelto dai ragazzi
21:00. Assegnazione camere (nell’albergo preferito dai ragazzi)
21:30. Pigiama party e storia della buona notte interattiva. In diretta come ogni fase gita

Secondo giorno: 11 dicembre
Colazione in albergo
08:30. Risveglio muscolare in fortezza
09:30. Esplorazione della casa di Raffaello
10:30. Tempo libero in città
12:00. Saluti e ripartenza da Borgo Mercatale.
Rientro

top