giovedì,Giugno 24 2021

Caro-acqua a Vibo, ironia e proteste corrono sui social

Alla vista delle bollette pazze c’è chi si arrabbia e chiede che a pagare siano i consiglieri dimezzandosi lo stipendio e chi la prende con filosofia: «Manco fosse acqua di Lourdes…»

Caro-acqua a Vibo, ironia e proteste corrono sui social

Aprire la busta contenente la bolletta del servizio idrico si sta rivelando in queste settimane un vero shock per centinaia di famiglie vibonesi, che si stanno vedendo recapitare fatture con somme da pagare fino al doppio rispetto alle bollette precedenti. Una nuova ondata di pagamenti oggetto di proteste e di contestazioni.

Le “bollette pazze” sono infatti uno dei problemi più duri da risolvere e i consumatori sanno bene quante difficoltà devono affrontare quando arriva a casa un conto-salasso. Tra gli utenti, in alcuni casi prevale la rabbia mentre in altri la rassegnazione e sui social iniziano a girare le lamentele e i dissensi.

Si tratta, in molti casi, di metri cubi di acqua addebitati per un consumo stimato, calcolato in bolletta, ma mai usciti dai rubinetti, come molti utenti si accorgono quando leggono i numeri del contatore e li confrontano con quelli della lettura reale, effettuata dagli addetti a settembre 2019.

«Oltre ai consumi, stimati in maniera cervellotica – commenta un cittadino -, non bisogna tralasciare l’aumento delle tariffe, che in molti casi ha toccato il 50 per cento. Neanche fosse l’acqua benedetta di Lourdes».

Sono tante le storie, come questa, che gli utenti raccontano sui social. C’è poi chi segnala che vi sono zone dove i cittadini subiscono, oltre il danno, anche la beffa: si vedono arrivare bollette shock mentre dai loro rubinetti esce acqua marrone.

Naturalmente non manca chi stigmatizza il fatto che a pagare sono sempre i “soliti noti”, mentre gli evasori continuano a dormire sonni tranquilli e c’è chi, invece, punta il dito contro i disservizi e gli sprechi di una rete idrica colabrodo.

I più esasperati rivolgono, invece, un pressante invito ad assessori e consiglieri di dimezzarsi lo stipendio invece di fare cassa a spese dei cittadini, mentre qualcuno si spinge ad invocare… l’intervento di Gratteri.

Articoli correlati

top