Carattere

Edizione 2018 di BiciCatena, pellegrinaggio su due ruote da Mileto alla festa padronale del centro dell’entroterra vibonese e dedicata dal Kata Club ai compianti Giuseppe Galea, Piero Timo e Francesco Minicuzzo

La benedizione a Dinami
Sport

Quando fede, devozione cristiana e passione per lo sport si incontrano, il risultato è garantito. Successo per l’edizione 2018 di “BiciCatena”, evento organizzato dal Kata Club di Mileto nell’ambito della festa patronale dedicata, a Dinami, a Maria Santissima della Catena. Un appuntamento sportivo-religioso collaudato, che anche quest’anno ha visto la partecipazione di decine di ciclisti provenienti da tutta la provincia di Vibo Valentia, e non solo. Tra i gruppi presenti, Bicinsieme San Costantino Calabro, Monteleone bike, La Dinamese, I Normanni e Siderno bike. Il pellegrinaggio “BiciCatena” ha preso il via alle 7 circa di domenica dalla Villa comunale della cittadina normanna, con il ritrovo e la successiva partenza degli appassionati del mondo delle due ruote in direzione del santuario mariano di Dinami situato a oltre 20 chilometri di distanza. Qui, alle 10 circa, ad attendere l’allegra comitiva c’era il parroco don Rocco Suppa, il quale ha subito dopo provveduto ad impartire la solenne benedizione a tutti i presenti. Nella chiesa di Dinami i protagonisti della pedalata-pellegrinaggio hanno potuto sostare in preghiera davanti all’antica statua raffigurante Santa Maria della Catena. Momenti di intensa commozione e di denso significato, dove ognuno ha avuto modo di porre ai piedi della Madonna bisogni e aspettative, proprie del vissuto quotidiano. Infine, la risalita in bicicletta, questa volta per percorrere a ritroso i chilometri di distanza che separavano Dinami a Mileto. Ad arricchire ulteriormente di contenuti l’evento, il fatto che quest’anno l’iniziativa sportivo-devozionale è stata dedicata dal Kata Club ai compianti Giuseppe Galea, Piero Timo e Francesco Minicuzzo Giordano, appassionati del settore protagonisti di tante edizioni di BiciCatena, purtroppo scomparsi prematuramente negli anni e nei mesi scorsi.